Sant’Atanasio: vita, preghiera e martirologio del Santo del 2 maggio

Foto Santo del Giorno

Oggi la Chiesa Cattolica celebra Sant’Atanasio, Vescovo e dottore della Chiesa e patrono di Bellante, Santa Sofia d’Epiro, Cellino Attanasio, Firmo.

Sant’Atanasio: vita, preghiera e martirologio del Santo del 2 maggio

Sant’Atanasio nacque nel 296 d.C. ad Alessandria d’Egitto da genitori nobili e cristiani.

Il patriarca di Alessandria, Sant’Alessandro, lo volle con sé dal momento che vedeva in lui una dote nell’interpretare le Sante Scritture e lo ordinò sacerdote.

San Giuseppe lavoratore: storia e preghiera del santo del 1° maggio

Oggi, 1° maggio, la chiesa cattolica celebra San Giuseppe lavoratore. San Giuseppe lavoratore: storia e preghiera del santo del 1° maggio Fabbro, falegname, carpentiere: San Giuseppe nei Vangeli viene spesso...

Quando venne convocato il Consiglio di Nicea Atanasio ci andò con il vescovo Alessandro. Il vescovo lo invitò a parlare sulla cattedra e quando Atanasio finì di parlare tutti i vescovi che presiedevano al concilio, 300 in tutto, si alzarono e unanimi firmarono la condanna di Ario, proclamando Gesù Cristo consostanziale al Padre cioè figlio di Dio, perciò Dio anche Lui.

Le persecuzioni di ogni sorta non smossero il grande Dottore dall’opera intrapresa, che divenne anzi più attiva quando alla morte di S. Alessandro dovette, per volontà di tutto il popolo, occuparne la sede episcopale.

Da quel giorno tutte le forze del nuovo Vescovo furono dirette contro l’Arianesimo. Cinque volte fu esiliato dalla sua sede.

Oltre che con la parola, difese la fede cattolica anche con gli scritti che sono numerosi. Morì pieno di meriti nel 373 a 76 anni di età, 46 dei quali trascorsi nella sede episcopale.

PRATICA

Da S. Atanasio dobbiamo imparare la fermezza nella fede cattolica anche in mezzo alle avversità della vita.

PREGHIERA A SANT’ATANASIO

Deh! Signore, esaudisci le nostre preghiere che ti indirizziamo nella solennità del, tuo beato confessore e vescovo Atanasio; e per intercessione dei meriti di lui che seppe degnamente servirti, assolvici da tutti i peccati.

MARTIROLOGIO ROMANO

Memoria di sant’Atanasio, vescovo e dottore della Chiesa, di insigne santità e dottrina, che ad Alessandria d’Egitto dai tempi di Costantino fino a quelli dell’imperatore Valente combattè strenuamente per la retta fede e, subite molte congiure da parte degli ariani, fu più volte mandato in esilio; tornato infine alla Chiesa a lui affidata, dopo aver lottato e sofferto molto con eroica pazienza, nel quarantaseiesimo anno del suo sacerdozio riposò nella pace di Cristo.