Santa Rufina e Santa Seconda 10 Luglio. Scopri in quali città si festeggia

Il 10 luglio si celebrano Santa Rufina e Santa Seconda. Sono due martiri realmente esistite a Roma, esse sono ricordate in numerosi  documenti, come il “Martirologio Geronimiano”, gli “Itinerari” romani, la “Notizia” di Guglielmo di Malmesbury.

Le due sante pare fossero sorelle e fidanzate con due giovani cristiani.
A seguito delle ricorrenti persecuzioni contro i cristiani, i due fidanzati apostatarono e quindi le due ragazze si votarono alla verginità.

Ma i due giovani non vollero rinunciare a loro e quindi cercarono di indurle ad apostatare per proseguire il loro fidanzamento; ma di fronte ai dinieghi di Santa Seconda e Santa Rufina, le denunciarono al conte Archesilao, il quale le raggiunse al XIV miglio della Flaminia, mentre nel tentativo di sfuggire ai persecutori, si allontanavano da Roma, e le consegnò al prefetto Giunio Donato.

Fase 3 Conte: “Ci meritiamo il sorriso e l’allegria dopo i duri sacrifici. Ora...

Si è da poco conclusa la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte che ha parlato della cosiddetta Fase 3.L'Italia sta pian piano ripartendo e il Presidente...

Come per tanti martiri di quell’epoca, le due sorelle furono sottoposte a pressioni, interrogatori e proposte di apostatare e di matrimonio, ma di fronte alla loro resistenza e rifiuto, il prefetto ordinò la morte.

Santa Seconda e Santa Rufina vengono celebrate come detto il 10 di luglio per la precisione a Roma, città nella quale hanno vissuto per tutta la vita.