Santa Cecilia: vita, preghiera e martirologio della Santa del 22 novembre

Oggi 22 Novembre la Chiesa Cattolica celebra Santa Cecilia. Al momento della revisione del calendario dei santi tra i titolari delle basiliche romane solo la memoria di santa Cecilia è rimasta alla data tradizionale.

Santa Cecilia: vita, preghiera e martirologio della Santa del 22 novembre

Santa Cecilia nacque da una ricchissima famiglia alle falde del Gianicolo nel II Secolo e fu educata dai più rinomati maestri di Roma.

Si convertì cristiana in segreto dalla famiglia e costretta a sposarsi, durante le feste del matrimonio, mentre tutti l’attorniavano per festeggiarla e cantavano inni pagani, essa in cuor suo cantava un cantico di amore al suo mistico e vero sposo, Gesù Cristo.

Costiera Amalfitana: prorogata la chiusura delle scuole in diversi comuni. Il punto della situazione

In Costiera Amalfitana sono diversi i comuni nei quali è stata prorogata la chiusura delle scuole. Attualmente la riapertura, almeno per la scuole dell'infanzia e...

Confessò la sua religione al marito Valeriano che, per amore, si fece battezzare e non solo promise di custodire intatta la purezza della sua castissima sposa, ma si fece ferventissimo cristiano ed istruì e fece battezzare anche suo fratello Tiburzio.

Intanto il prefetto di Roma, Almachio, approfittando dell’assenza dell’impratore, ne approfittò per sfogare il suo odio contro i cristiani scatenando contro di loro una terribile persecuzione.

Valeriano ed il fratello Tiburzio furono decapitati, mentre Cecilia fu condannata a morire asfissiata nella sua stessa camera da bagno.

I soldati eseguirono l’ordine, ma aperta la camera dopo un giorno e una notte trovarono la Santa sana e salva come se avesse respirata aria purissima. Comandò allora Almachio che un littore le troncasse il capo.

Andò il littore, vibrò ben tre colpi, ma non riuscì a staccare completamente la testa dal busto, per cui terrorizzato si allontanò lasciando la Santa in una pozza di sangue.

I fedeli accorsi, raccolsero con panni il sangue della Martire, come preziosa reliquia e soccorsero Cecilia che visse ancora tre giorni, pregando ed incoraggiando gli astanti ad essere forti nella fede.

Finalmente, consolata dal Papa Urbano a cui donò la propria casa affinchè fosse trasformata in chiesa, morì il 22 novembre 230.

Santa Cecilia è nota per essere la patrona della musica.

PREGHIERA

O Dio, che ci allieti con l’annua solennità della tua beata Cecilia vergine e martire, fa’ che, mentre la veneriamo, ne seguiamo anche i santi esempi.

MARTIROLOGIO ROMANO

Memoria di santa Cecilia, vergine e martire, che si tramanda abbia conseguito la sua duplice palma per amore di Cristo nel cimitero di Callisto sulla via Appia. Il suo nome è fin dall’antichità nel titolo di una chiesa di Roma a Trastevere.