Sandra Milo disperata: “Costretta a lavorare a 88 anni. Pensione da fame”. Ecco quanto guadagna

Sandra Milo ha confessato di essere costretta a lavorare a 88 anni a causa di una pensione ritenuta troppo bassa.

L’attrice vorrebbe poter riposare e soprattutto godersi la famiglia dopo una lunga carriera ma secondo quanto ha raccontato sarebbe impossibile.

Andiamo a scoprire quanto guadagna di pensione la Milo.

La carriera di Sandra Milo

Salvatrice Elena Greco, conosciuta come Sandra Milo, è nata a Tunisi l’11 Marzo 1933 da famiglia di origini siciliane.

Sandra Milo inizia la sua carriera come modella a Milano grazie alla sua bellezza di fa conoscere.

Il debutto nel mondo del cinema arriva nel 1955 quando partecipa al film Lo Scapolo con Alberto Sordi.

A seguire si fa conoscere dal grande pubblico per grandi film com Totò nella luna e Il generale Della Rovere, film diretto da Roberto Rossellini con Vittorio De Sica.

Cruciale fu l’incontro con Federico Fellini, che contribuirà alla sua maturazione artistica e con il quale cominciò anche una relazione clandestina durata 17 anni.

Quanto guadagna di pensione Sandra Milo

Come detto in precedenza, Sandra Milo ha confessato in più di un’intervista di essere costretta a lavorare. Anche se vorrebbe godersi di più la famiglia deve necessariamente lavorare per aiutare la famiglia.

Ho bisogno di lavorare per mantenere i miei figli, Azzurra e Ciro, che sono disoccupati. Lui ha anche un bambino, il mio nipotino Flavio, di 7 anni, e anche mia nuora Vanessa è senza lavoro. La mia pensione non basta“.

Nonostante l’età lei è ben determinata a continuare a lavorare nel mondo della televisione per sostenere i figli. Un gesto nobile, un grande esempio per molti. Nonostante l’età e la fatica che gli impegni possono provocarle.

Quindi io, che ho la fortuna di essere in salute, devo lavorare per aiutare loro e poi se devo fare una cosa non sto lì a riflettere più di tanto: è il pensiero che mi affatica”.