San Gennaro non delude i napoletani: il sangue si è sciolto ieri alle 17,18

Si è rinnovato ieri a Napoli il prodigio della liquefazione del sangue di San Gennaro.

Inizialmente, sia sabato che nella mattina di domenica il sangue era rimasto solido ed erano continuate senza sosta le preghiere e le celebrazioni eucaristiche.

Finalmente ieri pomerigigo alle 17,18 il prodigio si è ripresentato per la gioia non solo dei napoletani ma di tutto il popolo campano. L’ampolla con il sangue è stata mostrata ai fedeli presenti in Duomo.

Ricordiamo che sono tre le date nelle quali i napoletani si riuniscono in preghiera per invocare lo scioglimento del sangue: quello il 19 Settembre, giorno del Martirio del Patrono di Napoli e della Campania; quello del 16 dicembre ( che quest’anno non si è ripetuto) e commemora il prodigioso intervento di San Gennaro che salvò Napoli da una tremenda eruzione del Vesuvio , appunto, il 16 dicembre del 1631; e quello del primo sabato di maggio.