San Costantino: vita e martirologio del Santo dell’11 marzo

Oggi 11 Marzo la Chiesa Cattolica celebra San Costantino, Patrono di Capri Leone, San Costantino Calabro, Gudo Visconti, San Costantino Albanese.

San Costantino: vita e martirologio del Santo dell’11 marzo

Vissuto nel VI secolo, fu re dell’attuale Cornovaglia. Il primo periodo della sua vita fu a quanto si racconta “scellerato”.

Sacrilego e pluriassassino, si sarebbe separato dalla moglie, figlia del re di Bretagna Armoricana, per essere più libero.

Truffe agli anziani in Costiera Amalfitana, prestare massima attenzione: l’appello dei Carabinieri

I Carabinieri raccomandano i cittadini della Costiera Amalfitana di prestare attenzione al fenomeno delle truffe telefoniche agli anziani e ai furti in abitazione. È necessario...

Costantino è l’Imperatore romano che riconobbe ai cristiani la libertà di culto, e che favorì in molti modi la diffusione e l’affermazione del Cristianesimo nel mondo romano.

L’Imperatore Costantino è perciò stato onorato, addirittura con il titolo di tredicesimo Apostolo. Si tratta di una tradizione assai antica in Oriente; ma si può pensare che, più che a ragioni religiose, la sua devozione sia legata a motivi politici, anzi dinastici, per esaltare gli Imperatori bizantini che del grande Costantino furono eredi e successori.

Convertitosi al cristianesimo, cambiò radicalmente vita, abbandonò il trono e si ritirò in un monastero irlandese.

Dopo sette di vita vissuta in austerità e penitenza, studiando le scritture, fu consacrato sacerdote e invitato in Scozia sotto la direzione di San Columba, per evangelizzare le popolazioni indigene.

Lì fu martirizzato da fanatici pagani. La sua vita ci testimonia quale sia la potenza del Vangelo di Cristo che può portare cambiamenti radicali nella vita dell’uomo.

Nella terra dei feroci Pitti, San Costantino e San Colomba svolsero insieme la loro missione, non soltanto difficoltosa, ma anche pericolosa. Ottennero molte conversioni, fondarono chiese, crearono monasteri, ma a un certo punto i barbari Pitti presero una breve e sanguinosa rivincita sui loro benefattori, conclusasi con un massacro dei cristiani. Così, nel 598, il Re di Cornovaglia diventato missionario cristiano, restò vittima della violenza dei barbari Pitti.

MARTIROLOGIO ROMANO

In Scozia, san Costantino, re, discepolo di san Colomba e martire.