Da Amalfi alla Florida: la cucina di Salvatore De Micco delizia i palati oltreoceano

Dai piccoli ristoranti della Costiera Amalfitana ai grandi Hotel di Lusso di tutto il mondo. E’ questa la storia del giovane amalfitano Salvatore De Micco, attualmente executive chef del ristorante stellato Remy a bordo della Diney Cruise Line dove porta anche i sapori della nostra terra.

Salvatore De Micco con Raimond Blanc 2 stelle michelin

Salvatore ha iniziato la sua carriera tra i fornelli da giovanissimo, intorno ai 15 anni, destreggiandosi  nelle cucine di svariati ristoranti della zona. Dopo qualche anno di gavetta il giovane amalfitano è poi approdato nella cucina del Grand Hotel San Pietro di Positano da cui è iniziata la sua ascesa nel mondo dell’alta ristorazione affiancando chef stellati in tutto il mondo.

Salvatore De Micco con lo chef Heinz Beck 3 stelle Michelin

Dopo l’esperienza positanese Salvatore ha spiccato il volo verso l’Europa: prima in Spagna, a Barcellona al ristorante tre stelle Michelin “El Raco de Can Fabes” al fianco di Santi Santimaria; poi  al ristorante stellato “La Palme D’Or” in Francia  e al Grand Hyatt Cannes Hotel Martinez sempre in Francia. E poi ancora un ritorno in Italia al ristorante “Il Pagliaccio “; al “Gusto By Heinz Beck”; all’Hotel Conrad e al Vila Vita Parc Resort & Spa Ristorante “The Whale”, entrambi in Portogallo e al Raymond Blanc Restaurant “Le Manoir Aux Quat’Saisons” a Oxford.

Coppa del Mondo di sci Live: Discesa Libera Cortina segui diretta

Torna oggi alle 10.30 la Coppa del Mondo di sci femminile con la discesa libera a Cortina. Coppa del Mondo di sci Live: Discesa Libera Cortina segui la...

Proprio durante la sua esperienza inglese, Salvatore ha ricevuto un’offerta per il lavoro a bordo della Disney Cruise. «L’offerta di lavoro sulla nave Disney mi è stata fatta in modo molto spontaneo – ha dichiarato Salvatore De Micco ad Amalfinotizie-. Dopo averci riflettuto su un po’ ho deciso di accettare ed eccomi qui dopo 9 mesi ancora a bordo della crociera».

«Per il momento non ho un vero e proprio progetto futuro – continua Salvatore – mi piacerebbe tornare in Italia o in Costiera Amalfitana ma solo se avrò una buona occasione. Per ora non ho ricevuto offerte ma mi piacerebbe lavorare in un grande albergo per innalzare ancora di più il mio livello di preparazione».

Un curriculum eccezionale dunque per un’altra giovane eccellenza del nostro territorio che, ci auguriamo, riesca a farsi conoscere ed apprezzare ancora di più anche in Costiera Amalfitana.