Salerno: al via la trentesima edizione della Via Crucis in Costume

Martedi scorso 4 Aprile 2017 si è tenuta, presso il Comune di Salerno, la conferenza stampa per la presentazione dell XXX edizione della Via Crucis in costume d’epoca.

Come ogni anno l’evento è organizzato dalla parrocchia di S. Maria delle Grazie e S. Bartolomeo di Salerno, ed è previsto per il domani 9 Aprile, Domenica delle Palme, a partire dalle ore 18:30 lungo le strade del centro storico di Salerno.

L’ obiettivo della Via Crucis è quello di far rivivere i momenti fondamentali della Passione di Gesù, dal bacio traditore di Giuda, alla condanna a morte, fino alla crocifissione, che sarà rappresentata nei pressi della chiesa di S. Maria delle Grazie.

Anche quest’anno la Via Crucis in costume coinvolge oltre 130 figuranti che si sono impegnati al meglio nei tre mesi precedenti l’evento per riproporre a quanti accorreranno domenica sera, le atmosfere e le emozioni di quel drammatico momento.

La manifestazione nasce nel 1983, in piena fase post terremoto, con l’intento non solo quello di rievocare la passione di Cristo, ma anche di fare rinascere rivalutare il centro storico di Salerno, distrutto dal terremoto.

I primi anni la Via Crucis in costume toccava solo alcune vie del Centro di Salerno, via Tasso e Largo San Tommaso D’ Aquino, ma nel corso degli anni la processione è riuscita a coinvolgere sempre più fedeli e parrocchie del centro di Salerno, cosi da poter toccare quasi tutte le strade del centro storico.

Quest’anno particolare cura è stata data sia alla scena del processo religioso, dove è stato approfondito il dialogo tra i sommi sacerdoti, sia alla disposizione scenografica dei personaggi nell’Orto degli ulivi.

La suggestiva atmosfera che ricrea tra i vicoli del cuore di Salerno, la cura dei particolari, il sentimento religioso, l’emozione che regala la manifestazione, richiama ogni anno fedeli e curiosi provenienti anche da fuori città.

Di certo anche quest’anno la Via Crucis in Costume d’epoca sarà gremita di persone, e, perchè no, di turisti, che vorranno assistere alla rappresentazione.