Salerno: presentata la Stagione del Teatro Verdi. Il programma completo

Si alza il sipario sulla nuova stagione lirica, di balletto e di concerti del Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno diretto dal maestro Daniel Oren.

Il programma proposto è eccellente e perfetto per accontentare i diversi gusti artistici, culturali e musicali con spettacoli classici, originali, inediti. Anche per il 2019 il Teatro Verdi di Salerno conferma la sua crescita culturale ed organizzativa grazie al contributo economico della Regione Campania e ad un’oculata gestione amministrativa che permette di offrire spettacoli di grande qualità.

Quest’ano il Teatro Verdi ha incrementato l’ attività produttiva, aumentando il numero di concerti e ad inserire un allestimento completamente dedicato e realizzato da giovani studenti. La stagione Educational, infatti, si fregia di sei appuntamenti (1-2-3-4-5-6 ottobre) con La vedova allegra, operetta in tre atti di Franz Lehár su libretto di Victor Lèon e Leo Stein, che darà spazio al talento, alla creatività e all’estro degli studenti salernitani del Conservatorio “G. Martucci”, del Liceo Coreutico “Alfano I” e del Liceo Artistico “Sabatini – Menna”, che assieme vivranno un’esperienza lavorativa e formativa unica che permetterà loro di prendere parte, da protagonisti, alla nascita e alla realizzazione di uno spettacolo d’opera.

Campania, dietrofront di De Luca: da domani riaprono le scuole dell’infanzia. La nuova ordinanza

A meno di 24 ore dalla decisione di chiudere tutte le scuole della Campania per cercare di limitare i contagi da Covid-19, il presidente Vincenzo De Luca...

Cinque gli appuntamenti della stagione d’opera e di balletto. Si comincia il 12, 14, 16 aprile in cui terrà a battesimo la stagione lirica l’opéra-comique in due atti di Gaetano Donizetti La Fille du régiment. É una delle tante opere francesi di Donizetti (di cui, assieme a La Favorite, è tra le più note) compiute dal maestro quando era a Parigi. Il secondo appuntamento in cartellone è il 19 e 20 aprile con la danza d’autore. Un commovente racconto in punta di piedi coinvolgerà il pubblico salernitano con Pulcinella, su musiche di Igor’ Stravinskij.

Il secondo appuntamento con l’opera, invece, sarà a maggio, il 21, 25, 29 che vedrà in scena Tosca. Il 30 ottobre e l’1 e 3 novembre il terzo appuntamento della Lirica avrà in scena Il Trovatore, celeberrima opera di Giuseppe Verdi che fu rappresentata in prima assoluta il 19 gennaio 1853 al Teatro Apollo di Roma. A Puccini il compito di chiudere questa stagione nel suo quarto appuntamento con la lirica che a dicembre, nelle seguenti date 23, 28, 30, saluta il suo pubblico con La Bohème.

La stagione di Concerti 2019 si apre il apre il 24 aprile con Messa da Requiem, capolavoro verdiano composto nel 1874 per coro, voci soliste ed orchestra, dedicato ad Alessandro Manzoni ed eseguito nel primo anniversario della sua morte. Il 9 maggio sarà la volta di Peppe Servillo, protagonista di “Uomini in frac”. Un tributo a Domenico Modugno con concerto-spettacolo in cui le melodie jazz si sposano con quelle di Mister Volare. Segue, il 16 maggio, l’imperdibile appuntamento con Enrico Pieranunzi in “Play Gershwin” .

Il 20 maggio appuntamento di altissimo livello artistico con Dario Candela e il Quartetto d’archi della Scala. Il 28 settembre, dopo la pausa estiva, toccherà a Neri Marcorè e i GnuQuartet con lo spettacolo “Come una specie di sorriso”. Il 30 novembre è il turno dell’Orchestra di Piazza Vittorio, formazione multietnica nata nel 2002 all’interno dell’Associazione Apollo 11, che suonerà con “All’opera”.

Ricco il mese di dicembre che imprime nel calendario del Massimo appuntamenti di altissimo livello artistico: il 2 dicembre il violino del grande solista Pavel Berman riscalderà il pubblico salernitano insieme al talentuoso pianista Roberto Arosio con un programma intenso e variegato, spaziando da Prokof’ev a Sarasate fino a Bloch; il 4 dicembre tocca a The Diamond Trio, formazione che coniuga i clarinetti del duo Gurfinkel che si unirà al suono del pianoforte di Silvia Patru; il 5 dicembre il celebre pianista Bruno Canino accompagnerà al violoncello Raffaella Cardaropoli e al violino suo fratello Gennaro Cardaropoli, entrambi giovani promesse nel panorama musicale internazionale, nonché salernitani, costituendosi in un Trio di eccezione; Il 25 dicembre si procede come di tradizione con il solito appuntamento del Concerto di Natale con l’Orchestra del Liceo musicale “Alfano I” di Salerno e il Coro di Voci Bianche del Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” diretti da Silvana Noschese per poi concludere salutarndo il nuovo anno con il Gran Concerto di Capodanno del 1 gennaio, appuntamento ormai immancabile per gli amanti della musica d’autore.