Salerno, blitz dei Carabinieri contro i parcheggiatori abusivi: 32 arresti

Nelle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito 32 ordinanze di custodia cautelare a carico di 32 parcheggiatori abusivi accusati, a vario titolo, di estorsione aggravata, commessa nel capoluogo in danno di automobilisti.

I provvedimenti restrittivi sono scaturiti da un’indagine finalizzata al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi, molto diffuso nel capoluogo salernitano, indagine condotta dalla Compagnia di Salerno e avviata nel luglio 2017.

Le forze dell’ordine, attraverso prolungati servizi dinamici con documentazione video-fotografica, hanno acquisito gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati in ordine all’esercizio abusivo, in modo professionale ed organizzato, del servizio di parcheggio svolto dietro compenso in diverse zone della città di Salerno, anche in aree già adibite al parcheggio a pagamento comunale.

Suoni del Sud: a Ravello si aspetta Ferragosto con la Cantina Acustica Live Band

Secondo appuntamento questa sera a Ravello con la manifestazione "Suoni del Sud", organizzata dal comune di Ravello in collaborazione dell'Associazione Borghi in festa. Dopo il successo...

In particolare sono state accertate le condotte degli indagati, finalizzate a costringere gli automobilisti all’indebito pagamento di piccole somme di denaro, fino a 5 euro per ogni veicolo in sosta, attraverso atteggiamenti intimidatori e indirettamente minatori, quali la prospettazione di aggressione fisiche e danneggiamenti delle autovetture.

Il 6 luglio 2017 era stata già eseguita per i medesimi reati una ordinanza di custodia cautelare emessa a carico di 35 parcheggiatori abusivi, 10 dei quali sono stati destinatari di misura cautelare anche nella presente attività per aver reiterato la propria condotta.La precedente ordinanza eseguita nel 2017 è stata confermata dapprima dal Tribunale del Riesame di Salerno e successivamente dalla Corte di Cassazione.