Salerno, intossicati dopo seduta dal parrucchiere: in ospedale due madri e i loro bimbi

Una seduta dal parrucchiere ha rischiato di trasformarsi in tragedia.

E’ quanto accaduto ieri a Salerno, presso un salone della zona orientale, dove quattro persone, ovvero due donne e i loro bambini, rispettivamente di due e quattro anni, sono rimaste intossicate dopo avervi stazionato a lungo all’interno. Lo riporta l’agenzia ANSA.

Non sono ancora chiare le dinamiche di una vicenda alquanto inedita: il sistema di aereazione, secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, probabilmente ha riscontrato un malfunzionamento tale da provocare esalazioni tossiche.

Le due donne si sarebbero recate dal parrucchiere della zona orientale in due momenti diversi della giornata.

I primi ad avvertire i sintomi – peraltro più gravi – sono stati due bambini: la prima ha manifestato uno stato soporoso, mentre il secondo ha avvertito una sorta di convulsione.

Soccorsi e sottoposti tempestivamente ad emogas, è stato loro necessario un trattamento in camera iperbarica. Sono stati successivamente trasferiti presso l’Ospedale Santobono di Napoli dove tuttora risultano ricoverati.

Anche le loro mamme hanno manifestato sintomi simili: una di esse, essendo al nono mese di gravidanza, è stata ricovrata, in via precauzionale, nel reparto di Ginecologia.

Al momento, però, sia i bimbi che le loro mamme godono, fortunatamente, di buone condizioni di salute.

I soccorsi sono stati coordinati dai dottori Renato Gammaldi, Antonio Siglioccolo, Vittorio Caterina e Gaetano Imbimbo.

Sono in corso, ovviamente, tutti gli accertamenti del caso da parte dei carabinieri della compagnia di Salerno.

I militari, guidati dal capitano Antonio Corvino, hanno posto sotto sequestro il negozio di parrucchiere.