Salerno festeggia San Matteo: il programma celebrazioni Santo Patrono

Il 21 settembre, secondo il calendario gregoriano, è il giorno dedicato all’apostolo Matteo, Santo protettore della città di Salerno.

Secondo la leggenda tramandata da generazione, in generazione, infatti, nel 1544 avvenne un miracolo per mano del Santo: grazie alla sua intercessione la città di Salerno scampò alla distruzione per mano dei Saraceni.

Ogni anno per festeggiarlo a Salerno sfila in processione una statua del Santo. Accanto a lui sfilano altri cinque santi, San Giuseppe, il papa San Gregorio VII, morto in esilio e seppellito a Salerno, i martiri San Gaio, Sant’Ante e San Fortunato, che – nonostante rappresentino tre figure maschili – sono chiamati tradizionalmente “le sorelle di Matteo”, confondendoli con Sant’Archelaide, Santa Tecla e Santa Susanna, anche loro martiri del III secolo.

Purtroppo a causa delle restrizioni Covid la tradizionale e caratteristica processione non può essere svolta; nonostante questo molte sono le iniziative organizzate dalla parrocchia di Salerno per festeggiare il loro protettore.

Durante la giornata di oggi si terranno presso la basilica le Sante Messe alle ore 6.309.0011.00 . Inoltre altre celebrazioni avverranno nella bellissima Cripta della chiesa alle ore 7.30 – 10.00 – 12.00, celebrazioni che verranno accompagnate dalla Supplica.

Nel pomeriggio, più precisamente alle ore 18.00, presso la  Piazza della Libertà si terrà il Solenne Pontificale, presieduto da S.EM. Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato del Santo Padre concelebrato dai Rev.mi Vescovi e Sacerdoti, partecipato dalle autorità, portatori e fedeli di San Matteo.

A seguire si terrà alle ore 21 00 una manifestazione nell’atrio il cui ingresso è contingentato fino ad esaurimento posti.