A Salerno una «Fabbrica» di connessioni. Rivolto agli under 35 ecco come funziona

Il comune di Salerno sarà tra i principali promotori del progetto Fabbrica Salerno che mira ad attirare forze e capitali che possano innovare nel campo della Cultura e del Turismo.

Il progetto è rivolto agli under 35 e si propone di promuovere coworking, microimprenditorialità e spera di creare anche una forte rete di Cultural Cooperation Network che favorirebbe contatti e cooperazioni transnazionali per la creazione e lo sviluppo di nuove idee tramite il metodo incubator.

Una Fabbrica di connessioni

Il progetto vuol creare anche una connessione tra Salerno e Milano creando un progetto simile alla milanese Fabbrica del Vapore. Entrambi i progetti infatti, hanno come fine la promozione di idee per innovare cultura e turismo e hanno come obiettivo finale la creazione di uno spazio reale in cui confrontarsi e offrire servizi alla comunità.

Chi è Fabio Canino Ballando con le stelle: età, compagno e vita privata

Fabio Canino è uno dei personaggi televisivi più conosciuti e amati del piccolo schermo.Grazie alla sua simpatia, alla sua spontaneità e al suo talento...

Alcune idee sono già al vaglio, altre sono in arrivo. Il comune di Salerno sceglierà le migliori e le seguirà durante tutto l’iter di start up. La città si è dotata anche di uno Sportello per le idee a Torrione, in via La Carnale 8, nel comune di Salerno. Lo sportello apre al pubblico il martedì e il giovedì pomeriggio dalle 16 alle 18.

I sostenitori del progetto

Il progetto Fabbrica Salerno è curato e seuguito dall’assessorato alle politiche sociali e dall’assessorato al bilancio e sviluppo, rispettivamente guidati da Nino Savastano e Roberto De Luca. Anche Rosario Caliulo, Rup del progetto, seguirà tutto l’iter.

Il progetto di Fabbrica Salerno è finanziato dall’Anci per l’avviso pubblico ComuneMenteGiovane. Partner dell’ambizioso progetto sono  anche varie associazioni e Onlus come Stay Young, Ipotenusa Onlus, l’associazione Effetti Collaterali, la FabLab Salerno, Ninja Marketing Srl e Qs & Partners S.n.c. di V. Quagliano & C e infine l’Associazione Culturale Avalon.