Salerno, bus fermi a Pasqua: la rabbia turisti. Cascone: “Criticità inaccettabile”

Bus fermi a Pasqua. I mezzi del servizio del trasporto pubblico su gomma BusItalia – come da contratto trasporto pubblico locale, non sono circolati. Disagi fin dalle prime ore del mattino. Servizio ripristinato a Pasquetta. Luca Cascone: “Non accadrà più”.

C’è perfino chi avrebbe preferito gli ingorghi. Ma, al contrario, nel giorno di Pasqua, i mezzi di Busitalia – società che gestisce il trasporto in città – non sono stati visti in giro. Come previsto da contratto, peraltro. Un danno d’immagine non indifferente per la città, con tanti turisti colti alla sprovvista e lasciati a piedi. Sul tema è intervenuto Luca Cascone.

Il Consigliere e Presidente della IV Commissione (Urbanistica, Trasporti e Lavori Pubblici) alla Regione Campania ha rassicurato che il problema non si ripresenterà. Così Cascone ai microfoni di Radio Alfa:

“E’ un problema che abbiamo conosciuto anche a Napoli – afferma Luca Cascone – come nel resto della regione. Lo attribuirei alla pandemia: nessuno ha fatto caso in questi anni della problematica perché le esigenze erano diverse. La domanda era molto inferiore. Porremmo i giusti correttivi. La Campania – chiosa il consigliere regionale – deve vivere di turismo e non possono esserci queste mancanze nei giorni di festa. Bisogna garantire i servizi utili. Consideriamo già risolta la problematica”.

Questo l’avviso del provvedimento – annunciato sabato – adottato dalla società guidata dal manager Antonio Barbarino, pubblicato dall’azienda nella giornata di sabato:

«Si avvisa la gentile clientela che nel giorno festivo di Pasqua non viene espletato alcun servizio. Nel giorno festivo di Pasquetta viene erogato unicamente il servizio festivo».

In occasione del Lunedì dell’Angelo, al contrario, i salernitani e chi aveva intenzione di visitare la città hanno tirato un sospiro di sollievo. I mezzi sono, infatti, tornati in servizio, seguendo il canonico orario per i giorni festivi.