Salerno, bestemmia e lancia pietre in chiesa: arrestato pregiudicato

È successo a Salerno. Dopo le numerose segnalazioni, un uomo, artefice di atti vandalici, è stato arrestato.

Nella giornata di ieri sono state molteplici le telefonate che segnalavano la presenza di un uomo che arrecava disturbo ai passanti al Centro Storico di Salerno.

Le persone coinvolte hanno deciso di prendere provvedimenti in seguito ad atti per niente civili. Infatti l’uomo in questione urlava e imprecava contro i passanti, talvolta sputandogli addosso.

Con atti vandalici aveva precedentemente danneggiato l’insegna di un centro scommesse del Centro Storico. Successivamente, in preda all’agitazione, l’uomo si è recato all’interno della Chiesa di Santa Lucia, all’interno della quale avrebbe lanciato pietre e bestemmiato.

Nel compiere questi gesti inconsiderati, fortunatamente non ha fatto del male a nessuno, ma la sua irrequietezza non è passata inosservata. Infatti ben due volanti della Polizia si sono mobilitate per rintracciare l’uomo e fermarlo prima che la sua violenza inaudita potesse provocare ulteriori danni a persone o cose intorno a lui.

Per poter trovare l’uomo è stata fornita una sua descrizione fisica: si tratta di un 33enne già noto alle Forze dell’Ordine. Inoltre il pregiudicato è anche noto come abituale assuntore di sostanze stupefacenti.

Durante il fermo, l’uomo ha aggredito gli agenti, tuttavia la sua ribellione non ha provocato gravi conseguenze. Per questo motivo è stato arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il pregiudicato salernitano è stato successivamente portato al carcere di Fuorni.