Salerno, arrestati due trentenni per detenzione di armi clandestine

I Carabinieri della Stazione di San Cipriano Picentino, in località Giovi Montena, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per “Porto di Arma Clandestina in Concorso”, due trentenni di Salerno, già noti alle forze dell’ordine.

I due arrestati viaggiavano in compagnia di un minorenne quando, alla vista dei militari, hanno cercato di dileguarsi nelle strade di campagna per sottrarsi al controllo. Poco dopo, prima di essere raggiunti definitivamente, gli occupanti, gettavano dal finestrino dell’auto, una “penna-pistola” che veniva successivamente recuperata dai militari.

La perquisizione all’interno dell’autovettura consentiva di rinvenire e sequestrare un caricatore vuoto monofilare per l’alimentazione di pistole con calibro 6.35 mm e grammi 2.5 di hashish oltre a 1100 euro in banconote di vario taglio.

I due soggetti maggiorenni sono stati tratti in arresto e successivamente tradotti presso la
casa Circondariale di Salerno Fuorni mentre, il minorenne, è stato riaffidato ai genitori. La “penna- pistola” rinvenuta, è risultata perfettamente funzionante priva di marca e matricola e idonea all’utilizzo con proiettili calibro 6.35 mm.