Sale su una gru e tenta il suicidio: l’estremo gesto di una giovane mamma salernitana

Sale su una gru e tanta il suicidio. L’estremo gesto di una giovane mamma salernitana con due figli da mantenere e senza lavoro.

Secondo quanto riportato da La Città, la donna 30enne, è salita in cima ad una gru alta diversi metri minacciando di lanciarsi.

Il tutto è avvenuto nella zona di Ponte Barizzo, nel comune di Eboli, ma la ragazza sarebbe residente a Capaccio Paestum.

Immediato l’intervento sul posto dei carabinieri di Capaccio Scalo, diretti dal lgt. Giuseppe D’Agostino, e della Stazione di Santa Cecilia, guidati dal m.llo Fabio Basilisco, insieme ai vigili del fuoco di Eboli ed il personale dell’ambulanza Napoli Soccorso in servizio presso il Psaut di Piazza Santini.

Il comandante D’Agostino, con coraggio e fermezza, insieme all’avvocato della 30enne, è riuscito a dissuaderla dal compiere gesti insani: dopo circa mezz’ora è stata così afferrata e portata finalmente in salvo.

Decine di persone, di sotto, hanno assistito impietriti alla drammatica scena. Non sono noti i motivi, ma alla base vi sarebbe una situazione familiare non semplice, specie per motivi di lavoro e l’annessa impossibilità di locare un’abitazione dove poter vivere.

Sul posto sono giunti anche i sanitari del 118 che hanno provveduto a trasportare la donna presso l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.