Si mangia: ecco le principali sagre a Salerno e provincia del mese di Giugno

Siete appassionati di cucina locale e non vedete l’ora di scoprire cosa la nostra terra può offrire? Il portale Salerno Today segnala alcune tra le principali sagre a Salerno e provincia che sono previste per il prossime mese di Giugno.

Prendete l’agenda e segnatele perchè si tratta di appuntamenti gustosissimi.

Tra le sagre a Salerno, partiamo proprio con il capoluogo: in frazione, precisamente a Giovi, vi aspetta, la Sagra del Catanazzo, che è il pane tipico fragrante e buonissimo che si fa in questa località; i giorni della sagra saranno dal 2 al 4 Giugno 2017, nell’ambito dei festaggiamenti della Madonna dei Campi.

Domenica 4 la sagra sarà aperta anche a pranzo, dalle 13, con biglietto di ingresso acquistabile a 10 euro. Oltre al pane Catanazzo, si potranno gustare altre specialità del luogo come fusilli, pasta e fagioli, pizza, panini, milza, dolce locali.

Proseguiamo poi le sagre della provincia.

A San Valentino Torio, fino a Domenica 4 Giugno, ci sarà la Sagra della Salsiccia.

Questo evento, abbinato alla fiera campionaria sempre del settore, è ospite dal complesso fieristico Macchè Arena, e l’ingresso è gratuito: vi aspetta la salsiccia cucinata e farcita in mille modi, alla brace, con i broccoli e tanto altro, il tutto accompagnato dal vino nostrano.

Dal 2 al 4 Giugno, tra le sagre a Salerno e provincia, troviamo ad Angri la Sagra della Patata, arrivata alla sua nona edizione.

La Sagra è organizzata dalla Nomos Onlus, allo scopo di diffondere la antiche ricette in cui questo ortaggio è ingrediente principale.

Pronti per voi e per essere assaggiati, se ci andrete, pasta e patate, il gateau, il baccalà con patate alla napoletana, gnocchi di patate, parmigiana di patate e le zeppole di patate.

Invece, il saltimbocca sarà protagonista a Bolano di Fisciano, appunto alla Festa del Saltimbocca, da Venerdì 9 a Domenica 11 Giugno.

Pancia mia fatti capanna con i saltimbocca cotti a legna e farciti in ogni modo possibile: a condire il tutto musica e divertimento.

L’ingresso è gratuito, e l’evento, destinato a grandi e piccini, si svolgerà presso lo spazio antistante l’oratorio di San Filippo Neri.

Spostandoci poi verso la Piana del Sele, tra le sagre a Salerno e provincia abbiamo Montecorvino Pugliano con la Sagra dell’Asparago Selvatico e del Raviolo “pa pettula”, manifestazione giunta al suo quarto anno, a cura delle associazioni culturali “I Radicati” e “Amici di San Vito” con il patrocinio del Comune di Montecorvino Pugliano e della Pro Loco Pugliano.

La sagra durerà ben 5 giorni, da Giovedì 1 Giugno a Lunedì 5.

Anche Montecorvino Rovella ha una sua sagra nel mese di Giugno.

Si tratta della seconda edizione della Sagra delle Cortecce con Ceci e Porcini, organizzata parrocchia Santi Pietro, Nicola e Santa Maria Assunta: oltre alla pasta e ceci si potrà gustare anche il “mascuotto” con olio evo picentino.

L’appuntamento è in Piazza Duomo alle ore 20: la piazza si popolerà di stand con prodotti tipici e piatti della cucina locale.

Nel comune di Eboli invece, all’interno del Complesso Monumentale di San Fracesco, si terrà l’evento Eccelse Fucine, che unisce mostre, seminari, show cooking e degustazioni.

Il programma prevede una serie di degustazione sensoriali.

Venerdì 2 Giugno ci sarà la “degustazione alla cieca”, con il sommelier Diodato Buonora: chi parteciperà degusterà al buio 4 vini e dovrà riconoscerli; star ore 15.30, costo 10 euro.

Sabato 3 Giugno, si terrà invece “Esperienza Cacao”, a cura della Cioccolateria Artigianale Autore, costo 15 euro; invece il giorno 4 sarà la volta della Degustazione Verticale, al costo di 25 euro dove si avrà modo di provare ben 5 annate diverse di vino Taurasi targato Feudi di San Gregorio.

Per prenotare le degustazioni sensoriali di Eboli ecco i numeri 0828365338 oppure 3479437787.

Andiamo più in là, nel Cilento.

Castellabate ospita la Festa del Pescato, da Giovedì 2 fino a Domenica 4 Giugno, in zona Lago.

Alla Fiera del Pescato si potranno degustare le meraviglie gastronomiche con il miglior pesce fresco protagonista: via libera alla frittura di pesce azzurro, frittelle di mare, ma ci saranno anche pasta e fagioli con le cozze e dolci della tradizione locale.

Non mancherà l’intrattenimento con la musica dal vivo per gli adulti e con l’organizzazione di giochi all’aperto per i bimbi.

Che dite? E’ il caso di fare una puntatina ad una di queste sagre a Salerno e provincia?

Quale sceglierete? Fateci sapere!