A Salerno arrivano i robot autonomi per la pulizia di strade ed edifici pubblici.

Come si legge sull’edizione online del quotidiano “La Città”, la “rivoluzione” adottata da Salerno Pulita, azienda municipalizzata che opera nel Comune capoluogo, è stata presentata questa mattina, dove si sono svolte delle prove tecniche dei macchinari automatici da impiegare nella pulizia delle strade, tra Corso Vittorio Emanuele, il Lungomare Trieste e Piazza della Libertà.

Quelli presentati sono dei veri e propri robot: non sono semplici macchine, ma presentano interessanti e innovative funzionalità.

Ma non è soltanto il fatto che si muovano autonomamente l’elemento rivoluzionario, che di per sè non è più sorprendente come un tempo.

La caratteristica più “attraente” della macchina è che si tratta di un’attrezzatura in grado di memorizzare fino a 200 itinerari: si carica attraverso l’alimentazione alla linea elettrica, ed ha 5 ore di autonomia.

Al momento i robot non sono ancora parte integrante del parco macchine della partecipata, che si trova in una fase di prova degli apparecchi: se dovessero superare il test saranno acquistati da Salerno Pulita ed entreranno in circolazione ufficialmente.

I robot testati oggi non hanno bisogno di un operatore per essere attivati.

Altra caratteristica interessante che li contraddistingue è che i macchinari di questa tipologia individuano eventuali ostacoli e li evitano.

Le innovazioni tecnologiche nella pulizia dovrebbero impattare, se la fase di prova sarà positiva, anche su Palazzo di Città: nel municipio salernitano, infatti, è stato testato un robot lavapavimenti sempre completamente autonomo.

Articolo successivo

Dove si trova in realtà il convitto de Il Collegio 7