Risotto alla Pescatora o Risotto del Golfo: la Ricetta Napoletana del Piatto Classico

Foto by antonellaaifornelli

Il Risotto alla Pescatora è un primo piatto golosissimo a base di pesce (principalmente crostacei e molluschi) tipico della Cucina italiana.

Di solito si prepara nei giorni di Festa, specialmente in quelle di Natale, must del cenone della Vigilia e la serata di Capodanno.

Esiste ovviamente anche la ricetta napoletana per questo piatto buonissimo.

Covid Campania: nuovo record di positivi nelle ultime 24 ore. Ecco i dati e...

Puntuale come ogni giorno da mesi, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha diramato il bollettino relativo ai nuovi contagi da Covid-9.Oggi si contano...

Infatti questo primo in molti ristoranti partenopei viene chiamato anche Risotto del Golfo, quale? Ma quello di Napoli ovviamente.

Andiamo a vedere come si fa.

Risotto alla Pescatora o Risotto del Golfo: la Ricetta della Tradizione Napoletana

Ingredienti per 4 persone

Riso per risotto gr 280, 16 vongole grosse con guscio gr 400, 24 gamberetti gr 400, 2 calamari piccoli gr 200, 2 spicchi di aglio, brodo di carne delicato dl 3, vino bianco secco cl 2, olio di oliva.

Tempo di cottura: 50 minuti per i calamari; 12 minuti per il risotto.

Preparazione

Tenere le vongole per 2 minuti in una pentola con coperchio su fiamma vivace.

Quando risultano aperte toglierle dal guscio.

Procurarsi i gamberetti con guscio, testa e zampette e i calamari interi.

Sgusciare i gamberi e fare un brodetto con le teste, i gusci e le zampette facendolo bollire per 30 minuti in 3/4 di litro di acqua; quindi passarlo attraverso una tela.

In una piccola pentola contenente 2 cucchiai di olio di oliva rosolare tino spicchio di aglio tritato.

Porvi i calamari puliti e interi e rigirarli dai due lati per un paio di minuti su fuoco molto moderato.

Versare un bicchiere da vino di acqua che bolle a parte, coprire e fare cuocere salando.

Quando sono cotti e il fondo del pentolino è del tutto asciutto, allontanare dal fuoco e tagliare i calamari a liste piccole e sottili.

In una pentola versare 3 cucchiai di olio di oliva e rosolarvi tino spicchio di aglio tritato. Quando diventa di colore biondo aggiungervi il riso e rosolarvelo.

Versarvi i 2 cucchiai di vino e farlo asciugare. Aggiungervi i gamberetti crudi e sgusciati e le vongole e girare il tutto moderatamente per 1-2 minuti.

Quindi iniziare la cottura del riso versando nella pentola a poco a poco 3 decilitri del brodetto dei gamberetti e 3 decilitri di brodo di carne, messi ambedue a bollire a parte.

A fine cottura unire al risotto piuttosto umido i calamaretti caldi con tutto il loro intingolo e far dare un paio di bollori.

Servire caldo in un piatto concavo cercando di sistemare sopra al riso qualche gambero e vongola.

Se si preferisce, adoperare i gamberetti surgelati, procurarseli interi e non puliti né sgusciati, non farli scongelare del tutto, sgusciarli e procedere come per i freschi, senza sciacquarli.

Buon appetito con il risotto alla pescatora napoletano!

Fonte: Cucina Napoletana – Ricette Raccontate, M. Penta De Peppo.