Richard Madden de “Il Trono di Spade” in vacanza a Positano

L’attore scozzese Richard Madden si è concesso una breve e rilassante vacanza a Positano prima di essere accolto al Giffoni Film Festival, in cui ha ricevuto l’importante riconoscimento dell’ “Experience Award”.

A riportare la notizia è stato il Daily Mail, che ha immortalato il protagonista della celebre serie “Il Trono di Spade”, oltre che di altre importanti produzioni cinematografiche, intento a trascorrere qualche ora di relax in piscina, in una non ben definita struttura del meraviglioso borgo della Divina.

L’attore 36enne, dopo la breve tappa in Costiera, svoltasi in gran segreto, è stato accolto festosamente da più di ottocento “Giffoners”, ovvero i ragazzi di età compresa tra i 13 ed i 18 anni provenienti da tutto il mondo, che ogni anno partecipano e caratterizzano l’ormai storico festival che si svolge nella città dei picentini. Molti di loro hanno provato a scattarsi un selfie in sua compagnia.

La consegna dell’importante riconoscimento nella kermesse giffonese ha rappresentato l’occasione, per il famosissimo attore, di intrattenersi a parlare, con i tanti ragazzi presenti, di alcuni temi importanti, tra cui quello della discriminazione.

Richard Madden a Positano. Foto Getty Images per Daily Mail

“Sono contento di vedere sempre più copioni senza indicazione di genere, età o etnia nelle  descrizioni dei personaggi – ha commentato Madden sul punto – È un passo enorme: come non c’è nulla che diversifica le emozioni, non dovrebbe esserci nulla che diversifichi le persone”.

Madden – come testimoniato anche dalla sua breve vacanza positanese – ama l’Italia: lo ha ricordato anche nel corso della sua tappa al Gff, in cui ha lodato le produzioni cinematografiche del Belpaese.

Lavorare qui (per le riprese della serie I Medici, in cui ha ricoperto i panni del protagonista Cosimo De’ Medici, ndr) è stata una delle esperienze migliori della mia carriera. E non lo dico solo perché il cibo è buono, anzi troppo buono, ma anche perché le produzioni tricolori sono le più inclini all’improvvisazione e le più abili nella soluzione dei problemi”.