Pisa, oggi la sfida degli equipaggi misti. La regata di domani sarà più “televisiva”

La Regata delle Repubbliche Marinare torna a Pisa, e vede, come ogni anno, anche il galeone amalfitano tra i protagonisti.

Nel corso della conferenza stampa è stato anche riconsegnato dalla delegazione di Amalfi il trofeo vinto nell’ultima edizione che si è svolta ad inizio giugno proprio nelle acque della Divina, e che sarà rimesso in palio domenica, quando si svolgerà la sessantasettesima edizione della storica ed avvincente manifestazione sportiva.

Nella mattinata di oggi sta proseguendo la preparazione atletica dei vogatori del galeone amalfitano, nell’attesa della sfida di questo pomeriggio e del gran finale di domani.

Ripercorrendo il programma della manifestazione, il primo appuntamento sarà, a partire dalle ore 16.30, il Palio Remiero con equipaggi misti, su di una distanza di 1.000 metri, con partenza dal Ponte della Cittadella ed arrivo allo Scalo dei Renaioli.

Seguirà, a partire dalle ore 18.30, la commemorazione della prima Regata del ’56, e la premiazione degli equipaggi misti vincitori della gara pomeridiana e la presentazione degli equipaggi.

Il cartellone di domani prevede, innanzitutto, il corteo storico delle Antiche Repubbliche Marinare, a partire dalle ore 16, e, successivamente, la Regata, che partirà alle 17,30 dal Ponte dell’Aurelia con arrivo allo Scalo dei Renaioli.

L’equipaggio del “cavallo alato” sarà guidato dal timoniere Vincenzo di Palma e allenato da Antonio La Padula, e darà certamente battaglia per difendere i colori azzurri.

Il capovoga sarà Luigi Lucibello, mentre i vogatori presenti a Pisa saranno, nell’ordine, Luca Parlato, Aniello Sabbatino, Giovanni Ruocco, Andrea Maestrale, Mario Paonessa, Alberto Bellogrado e Luigi Proto (come riserve, invece, ci saranno Antonio Zaffiro e Gabriele Amato).

A differenza dell’edizione di giugno, svoltasi ad Amalfi, per la quale non si ebbe, fin quasi all’ultimo minuto, la certezza della sua diffusione televisiva, inizialmente non prevista, la Rai ha garantito la presenza di operatori e giornalisti per realizzare la consueta diretta della gara.

In quest’occasione, anzi, la regata sarà decisamente più “televisiva” che in passato.

E’ proprio per esigenze legate alla trasmissione dell’evento, infatti, che il via alla Regata delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane, previsto inizialmente per domani, domenica 11 settembre, alle 18, è stato anticipato alle 17.30.

Di conseguenza, la scaletta dell’intera manifestazione ha avuto delle ripercussioni: è stato anticipato di mezz’ora anche il corteo storico sui lungarni che prenderà il via alle 16, e non alle 16.30 come inizialmente previsto.

La manifestazione sarà trasmessa in diretta su Rai Due a partire dalle 17.10.