Ravello Festival: nel fine settimana gli ultimi concerti dell’edizione 2019

La lunga stagione del Ravello Festival, inaugurata lo scorso 17 aprile, dopo cinque mesi di musica è alle battute finali.

Gli ultimi appuntamenti con “Le note di Sigilgaita” e con “La meglio gioventù” chiudono anche queste sezioni che hanno portato a Ravello alcuni degli organisti europei più quotati ed i migliori talenti dei conservatori campani, di Roma, Bari, Venezia e Castelfranco Veneto.

Sono stati circa 40 i concerti delle due sezioni che hanno coinvolto centinaia di musicisti in più location della Città della Musica, riscuotendo un crescente interesse di pubblico.

Benessere giovani: aperto il bando per la creazione di un’Impresa Culturale Creativa

Il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, nell’ambito del Progetto Benessere Giovani “FO.CU.S –formazione, cultura e spettacolo a Ravello Città dei Giovani” ha...

Dopo Bernard Foccroulle, Olivier Latry, Andrea Macinanti e Michel Bouvard, sarà Luca Scandali a chiudere la mini rassegna di musica per organo, venerdì 11 ottobre (ore 19), al maestoso strumento del Duomo di Ravello.

Scandali, diplomato in organo e composizione organistica presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, è attualmente titolare della cattedra di organo al Conservatorio Morlacchi di Perugia. Nella Città della Musica il maestro offrirà la possibilità di ammirare opere chiave per capire come nel corso dell’Ottocento i grandi compositori siano ritornati a scrivere per l’organo. In programma musiche di Bach, Mendelssohn, Liszt, Franck, Ritter e Matter.

La lunga stagione de “La meglio gioventù”, invece, si chiude con due concerti che vedranno all’Auditorium Oscar Niemeyer, sabato 12 e domenica 13 ottobre  alle ore 19 l’Orchestra del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, diretta dal maestro Nicola Samale, che proporrà l’integrale dei quattro Concerti per pianoforte e orchestra di Rachmaninov. Solisti al pianoforte, Giovanna Basile, Alessandro Amendola e Quirino Farabella.