Ravello Festival: il Quartetto di Cremona incanta il pubblico della città della musica

La 68esima edizione del Ravello Festival ha riservato un’altra serata di grande musica amplificata dalla scelta sicuramente coraggiosa del direttore artistico Alessio Vlad di spostare anche i concerti da camera sul palco del Belvedere di Villa Rufolo.

Un piacere per gli occhi oltre che per le orecchie il concerto di Cristiano Gualco, Paolo Andreoli (violini), Simone Gramaglia (viola) e Giovanni Scaglione (violoncello) in arte Quartetto di Cremona.

Il grande palco a strapiombo sul mare non ha impaurito il quartetto d’archi più famoso d’Italia che ha interpretato con la consueta maestria due dei più famosi componimenti per questa formazione di Beethoven: il Quartetto per archi in fa minore op.95 “Serioso” e il Quartetto per archi in mi minore op.59 n.2 “Razumovsky”.

Ecco da cosa è stato ricavato il musée d’Orsay di Parigi

Il musée d’Orsay di Parigi, celebre per i numerosi capolavori dell'impressionismo e del post-impressionismo, si trova davanti al Louvre, e fu ricavato da una stazione ferroviaria (la...

Ciliegina sulla torta una luna piena meravigliosa e luminosissima che si è stagliata nella sera della Città della Musica ed ha regalato al folto pubblico della serata un’esperienza indimenticabile.