Ravello, caccia al finto giornalista “scroccone”: non ha pagato il B&B

Si definisce amico del parroco e tramite questo escamotage un imbroglione è riuscito a mettere a segno una serie di truffe in Costiera Amalfitana e in Cilento.

L’uomo, come riporta La Repubblica, è di mezza età, apparentemente distinto, in giacca scura con spilla dorata al fiore all’occhiello, dotato di una buona proprietà di linguaggio. Oltre a essere un millantatore è un imbroglione.

La scorsa settimana aveva raggirato un’anziana in Cilento sottraendole il portafogli con 100 euro e venerdì ha fatto tappa in Costiera Amalfitana.

L’uomo ha messo in atto una truffa anche a Ravello dove non ha saldato il conto in alcuni bar, ha visitato Villa Rufolo asserendo di essere un corrispondente di un giornale spagnolo di Valencia. Il suo arrivo presso il monumento era stato annunciato da una telefonata proveniente dal Comune di Amalfi e con l’ufficio stampa si stava pianificando persino un servizio fotografico.

Il truffatore ha lasciato ieri di buon ora il B&B in cui aveva pernottato, ovviamente senza pagare e facendo perdere le sue tracce. Inutile dire che per don Angelo Mansi, parroco di Ravello, l’uomo è un perfetto sconosciuto.

Del caso sono stati informati i carabinieri della stazione locale a cui, ad ora, non è stata sporta denuncia. Stando a quanto appreso nei giorni scorsi avrebbe pernottato anche al Convento di San Francesco a Maiori, chiaramente gratis.