Regata, presenze ad Amalfi: oltre 22mila a tifare per il galeone azzurro

Presenze record ad Amalfi in occasione della 66esima Regata storica delle Antiche Repubbliche Marinare. Sono state oltre 22mila le presenze sul territorio: il fascino dell’evento ha catturato turisti da ogni parte d’Italia e non solo. Intanto le strutture ricettive annunciano un inatteso – se guardiamo agli ultimi anni – sold out. Dopo Pasqua e 25 aprile un altro dato incoraggiante sul flusso turistico in Costiera Amalfitana.

Bisogna fare davvero un passo indietro nel passato. Pochi, infatti, ricordano Amalfi così piena di turisti già nella prima settimana di giugno. Certo, le presenze delle ultime festività avevano lasciano intendere che l’estate alle porte sarebbe stata estremamente positiva per il turismo in Costa d’Amalfi. Ma se guardiamo solo agli ultimi due anni, caratterizzati dalla pandemia, nessuno si aspettava un flusso così massiccio.

È infatti sold out la quasi totalità delle strutture ricettive di Amalfi. Per effettuare una prenotazione bisognerà, infatti, aspettare le ultime giornate di luglio. Ancora per poco.

Brevi soste, matrimoni ma non solo: in occasione della 66esima edizione della Regata, sono state migliaia le visite sul territorio di Amalfi e limitrofi. Con inevitabili ricadute a cascata su alberghi e ristoranti.

Tanti anche gli stessi amalfitani, che con cori e bandiere hanno sostenuto l’imbarcazione di Pegaso fino al traguardo, rendendo vana la rincorsa di Venezia.

A riferire i dati sulle presenze turistiche è stato i Tg2 durante la diretta di ieri in occasione del palio remiero. Ed infatti è bastato un colpo d’occhio dall’alto delle telecamere RAI per mostrare una Amalfi completamente sold out.

Oltre ad Amalfi a registrare il tutto esaurito è l’intera Costa d’Amalfi, da Vietri a Positano dove trovare un posto in albergo o nei B&B è davvero una impresa ardua. Immagini che, dopo due anni di pandemia, fanno bene al cuore.