Positano in lutto: morto il regista Gerardo D’Andrea

Lutto a Positano e nel mondo del teatro: ieri è venuto a mancare Gerardo D’Andrea, Direttore Artistico del Positano Teatro Festival da lui inventato 20 anni fa.

La notizia della sua improvvisa scomparsa, ad 84 anni, è stata data ieri dal sindaco di Postiano Giuseppe Guida in un post sulla propria pagina Facebook:

“Con immenso dolore e profondo dispiacere salutiamo il caro Amico Gerardo D’Andrea che ci lascia improvvisamente con i cuori affranti. Direttore Artistico del Positano Teatro Festival Premio Annibale Ruccello, già a lavoro per riservarci anche quest’anno un’impeccabile organizzazione ricca di sorprese, ma per tutti noi esempio di straordinaria esperienza personale e professionale. Una folla di ricordi ci assale e ci commuove. È quasi impossibile trovare le parole adatte per descrivere il suo percorso artistico, fatto di sacrifici e di grandi successi. Seppur nel dolore, vogliamo rinnovare la nostra più totale gratitudine verso un uomo che ha sempre amato Positano riconoscendola come vera e propria casa di appartenenza. Ciao Gerardo!”.

Il regista, che lo scorso maggio aveva compiuto 84, si è spento improvvisamente nella sua casa di Napoli. Il suo nome era legato al Positano Teatro Festival, che aveva ideato nel 2000: da allora aveva diretto per ben 17 edizioni.

E proprio in questi giorni il regista era al lavoro per completare il programma della XVIII edizione della manifestazione.

D’Andrea aveva debuttato in età giovanile come attore teatrale, passando poi alla regia, collaborando con nomi quali Edmo Fenoglio, Leopoldo Mastelloni, e Giuseppe Patroni Griffi. Entrato poi in Rai aveva diretto le regie degli esterni di “Mi Manda Lubrano”, e di “Prima della Prima”.

Al cinema è stato inveceassistente alla regia di Pasquale Squitieri ne “I Guappi”, e co-sceneggiatore di Werner Schroeter, per il film “Nel regno di Napoli”, presentato nella Quinzaine des Réalisateurs al 31º Festival di Cannes.