Ponte primo maggio, overbooking in Costiera. Viabilità in crisi

La Costiera si conferma meta ambita anche in occasione del ponte del primo maggio. A confermarlo i dati sulle prenotazioni, che vedono un nuovo overbooking dopo quello del 25 aprile scorso. Non sono mancati i disagi legati alla viabilità, sempre più ingabbiata tra cantieri e traffico.

Coda per gli automobilisti, relax per chi preferisce le motonavi. Il ponte del primo maggio conferma le attese, con il consueto pienone da ritmi ante covid. Una piacevole riscoperta, per i gestori delle strutture ricettive, quella del mercato americano, che torna in Costiera Amalfitana dopo due anni di pandemia.

È stato un ponte estremamente favorevole per case vacanze e alberghi. Ma anche ristoratori. Complice la situazione meteo, che ieri ha visto rischiarare il sole in Costiera, si sono impennate le prenotazioni. Un dato che, seppur meramente indicativo, lascia prevedere numeri interessanti in vista dell’estate.

Lunghe code di persone sono state ravvisate già dal vicino molo Manfredi, dal quale è stato possibile tracciare anche l’identikit del turista. Centro Italia ma non solo: sono tante le persone del nord Italia che hanno approfittato di uno stacco dal lavoro per concedersi qualche giorno di relax in Costiera Amalfitana. Qualcuno ne ha approfittato anche per prendere il sole sul bagnasciuga, come testimoniano le immagini sul web dei primi affollamenti sui lidi.

Non sono, però, mancati – purtroppo – gli incidenti. Nei pressi di Tordigliano (Positano) un giovane è rimasto coinvolto un giovane che percorreva l’Amalfitana. Il ragazzo avrebbe perso il controllo del suo veicolo prima di impattare sull’asfalto. Non si conoscono ancora le condizioni del centauro.