“Pizza a Vico 2019”: a Vico Equense appuntamento con tradizioni e sapori

Ha preso il via ieri la quarta edizione di “Pizza a Vico”, la kermesse gastronomica organizzata dalla Città di Vico Equense, in collaborazione con l’Associazione Pizzaioli Vicani.

La manifestazione si svolgerà fino a domani 9 aprile e vedrà in pista 26 pizzerie con gli artigiani dell’impasto che proporranno al pubblico le loro specialità dalle 19.00 alle 23.30.

Con “Pizza a Vico 2019” ancora una volta l’Amministrazione comunale mostra il suo interesse per la salvaguardia delle produzioni e delle tipicità locali, la diffusione alle giovani generazioni di buone pratiche e il rafforzamento dell’identità culturale attraverso il rilancio dei tradizionali mestieri, in linea con le componenti del riconoscimento della “Pizza napoletana” a Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO.

Carolyn Smith: chi è, età, marito, vita privata, carriera giurata Ballando con le stelle

Carolyn Smith è una delle ballerine e coreografe più conosciute e amate della televisione italiana. Oltre che per il suo talento, è riuscita a conquistare...

Le pizzerie protagoniste di questa edizione sono: Al Buco, Al Solito Posto, Cerasè, il Covo del Buongustaio, Cuore di Pizza, da Cardone, da Franco, da Gighetto, da Giovanni, Frate Cosimo, il Casale del Golfo, il Cavallino (Gluten free), la Piazzetta, l’Angolo, l’Isola, Ma che bontà, Momenti di Gusto, Mordi e Fuggi, Oasi Saltimbocca, Pizza a Metro, Pizza Taxi, Saporì, Terra Mia, Tigabelas, Titos e Torre Ferano.

In occasione dei tre giorni dedicati alla pizza saranno aperti i principali siti turistici cittadini quali il Museo Asturi (MAAAM), l’Antiquarium “Silio Italico”, il Museo del cinema e del territorio della Penisola Sorrentina, l’Arciconfraternita dell’Assunta, la Chiesa della Santissima Annunziata e la Chiesa di Punta Mare.

Tra le novità di questa edizione il “trenino del gusto” che si è svolto ieri, riservato a giornalisti. Si è trattato di un vero e proprio tour enogastronomico tra le bellezze paesaggistiche delle borgate, arricchito dalla degustazione di prodotti locali. Invece stasera, lunedì 8 e martedì 9, andrà in scena il primo trofeo Luigi Dell’Amura, intitolato al fondatore della “Pizza a Metro”. “Un giusto riconoscimento a chi ha contribuito a rendere Vico celebre nel mondo”, affermano gli organizzatori.

L’ operato dei pizzaioli sarà valutato da una giuria di esperti. Per espressa volontà del Comune di Vico Equense le pizze oggetto del contest saranno poi offerte alle persone con disabilità delle strutture di Vico Equense e dell’intera Penisola Sorrentina

«Sono orgoglioso – ha sottolineato il Sindaco Buonocore – di questa manifestazione, perché la pizza rappresenta il simbolo del nostro territorio in giro per il mondo. Questo evento permette alla città e ai pizzaioli di far ulteriormente brillare le nostre bellezze e la loro maestria. “Pizza a Vico” è un pilastro importante della programmazione comunale, che con questa nuova edizione intende continuare sul percorso delineato per la valorizzazione e tutela delle produzioni locali e il miglioramento della qualità turistica ristorativa della città. Un motivo in più – aggiunge Buonocore – per venire a degustare una specialità che ha portato il nome di Vico Equense in giro per il mondo».

«I tanti visitatori – ha detto l’Assessore Lucia Vanacore – che affolleranno la nostra città, oltre ad assaggiare la tradizionale pizza vicana, quella al metro, che si contraddistingue da quella napoletana, avranno anche la possibilità di visitare le bellezze artistiche che offre Vico Equense. Chiese e Musei per l’occasione saranno aperti. Gusto e arte, – continua l’assessore Vanacore – dunque, si fonderanno in una manifestazione, che anno dopo anno, cresce sempre di più, confermando l’attenzione che l’Amministrazione dedica all’enogastronomia e alle tradizioni culinarie quali volano della ricettività turistica».