Specialità salernitane: ecco la ricetta originale delle pennette all’ogliarese

Foto by Sagra Pennette all'Ogliarese via Facebook

Guanciale, zucca, zucchine e tanto tanto formaggio: questi gli ingredienti dalle pennette all’ogliarese, piatto protagonista della tradizionale sagra che si svolge ad Ogliara, frazione di Salerno.

Nel mese di Luglio prossimo si celebrerà, infatti, la Sagra delle Pennette all’Ogliarese.

Nella splendida piazza di Ogliara, da cui è possibile ammirare Salerno ed il suo splendido golfo, potrete gustare i piatti tipici della tradizione gastronomica ogliarese.

Croce Rossa Comitato di Costa Amalfitana: “Contribuiamo alla ricerca sulla cura di Covid-19”

La Croce Rossa Italiana, Comitato della Costiera Amalfitana, chiede il supporto degli abitanti della Divina per una ricerca importante quella sul plasma iperimmune. "Invitiamo i...

Se non avete la possibilità di recarvi ad Ogliara per gustare questo squisito primo piatto, potete seguire le nostre indicazioni per poterlo preparare, facilmente, a casa.

Ecco la ricetta originale delle pennette all’ogliarese.

Ingredienti per 4 persone: 300 gr di zucca decorticata, 2 zucchine, mezza cipolla, 150 gr di guanciale, brodo vegetale, vino bianco secco di Giovi, pepe, formaggio parmigiano grattugiato, 300/400 gr di pasta pennette.

Come prima cosa lavate e tagliate la zucca e le  zucchine in piccoli dadini, tritate mezza cipolla, e un poco di guanciale a pezzettini.

Su una padella abbastanza grande ponete, a fuoco basso, il guanciale e la cipolla tritata, che dovrà dorarsi solo col grasso sciolto del guanciale.

Prestate molta attenzione a non far bruciare la cipolla altrimenti il piatto potrà essere  difficilmente digeribile e acquisire un retrogusto sgradevole.

Sfumate con un mezzo bicchiere di vino bianco secco e aggiungete la zucca e le zucchine. Alzate un po’ la fiamma e saltate brevemente le verdure.

A questo punto aggiungete mezzo bicchiere di brodo vegetale.

Una cosa molto importante da tener presente è quella di non usate brodo di dado perché potreste rovinare il sapore del piatto. Se non avete il brodo vegetale  usate solo acqua calda per allungare la preparazione e far cuocere la “dadolata” di verdure.

A questo punto salate e lasciate cuocere a fiamma bassa fino a che le verdure non siano morbide, nel caso contrario aggiungete un po’ di liquido (brodo o acqua) per ammorbidire il tutto.

Nel frattempo o anche dopo, cuocete la pasta, scolatela al dente e versatela nella padella con le verdure.

Aggiungete prima una macinata di pepe nero di prima qualità, poi una cucchiaiata abbondante di formaggio grattugiato e saltate a fiamma alta per un minuto o anche due.

Spegnete il fuoco, attendente qualche attimo e servite con dell’ottimo vino rosso.

Buon appetito.