Passaporto italiano, ecco quando la fototessera non è valida

Un passaporto è un documento di riconoscimento formale o una certificazione emessa da un governo statale che identifica il portatore come un cittadino di quel particolare stato e richiede il permesso, nel nome della sovranità o governo dello stato emittente, di entrare e passare per altri stati.

passaporti sono connessi al diritto di protezione legale all’estero e al diritto di rientrare nello stato della propria cittadinanza. Contengono la fotografia del titolare, i suoi dati anagrafici, la sua firma, la cittadinanza e alle volte altri mezzi di identificazione individuale. Molti stati stanno sviluppando proprietà biometriche per i loro passaporti per poter confermare con maggior certezza che la persona che presenta il passaporto ne sia il legittimo titolare.

La fototessera per il passaporto italiano non è valida se si ha la bocca aperta al momento dello scatto. Questa è solo una delle ragioni che rendono inutilizzabili le foto: si possono portare gli occhiali da vista, ma con una montatura leggera e che non copra gli occhi, non si possono indossare cappelli, bisogna essere di fronte all’obiettivo e non di lato, non ci devono essere ombre.