Palermo retrocesso in Serie C: ecco perchè e quando saranno disputati i playoff

Era proprio la notizia che i tifosi rosanero non volevano ricevere: il Palermo è stato retrocesso in Serie C.

Il tribunale federale nazionale della Figc ha emesso la sentenza che è immediatamente esecutiva.

La decisione è stata determinata in riferimento all’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana.

Festa della Musica: ecco le iniziative a Maiori il 21 e il 22 giugno

Proprio come in tutta Europa, anche a Maiori il 21 giugno si festeggia la Festa della Musica. Il Maiori Music Festival, infatti, aderirà all'iniziativa...

Secondo quanto riportato dal sito di Sky Sport, il tribunale ha dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell’ex presidente Zamparini, all’epoca dei fatti presidente del cda rosanero.

Ha, quindi, accolto la richiesta dei suoi legali che avevano contestato il mancato rispetto dei termini previsti per l’esercizio del diritto di difesa.

Per quanto riguarda le pene, sempre secondo quanto riportato dal sito di Sky, sono stati inflitti 5 anni di reclusione ad Anastasio Morosi e 2 anni di inibizione a Giovanni Giammarva, rispettivamente presidente del Collegio sindacale e presidente del cda del Palermo.

Il club rosanero ha ora la possibilità di ricorrere alla Corte d’Appello Federale, il secondo grado di giudizio entro 15 giorni.

Molto verosimilmente anche i play off subiranno un notevole ritardo così come i play out, perchè se i rosanero dovessero essere retrocessi all’ultimo posto cambierebbe l’intero scenario.

Non resta che attendere le prossime settimane per avere un quadro più preciso della situazione.