Pagani: annullata la festa della Madonna delle Galline

Quest’anno Pagani dovrà rinunciare ai festeggiamenti in onore della Madonna del Carmelo, conosciuta come “delle Galline”.

La festa si sarebbe dovuta tenere da venerdì 17 a lunedì 20 aprile ma, com’era prevedibile, è stata annullata per l’emergenza Coronavirus. A riferirlo è il quotidiano Il Mattino – edizione di Salerno.

A dare andare l’ufficialità della notizia, da settimane nell’aria, è stata l’Arciconfraternita della Madonna delle Galline, guidata dal priore Giuseppe “Pippo” Tortora.

Una trasmissione sul calcio e su Agerola: da martedì in tv “Sentieri Azzurri”

Analisi ed approfondimenti sul Napoli e sull’attualità sportiva faranno da sfondo, a partire da martedì 20 ottobre, al racconto delle eccellenze di un territorio...

«Cari fedeli, tutti voi sapete quanto la nostra città di Pagani sia profondamente legata alla Madonna delle Galline – si legge nella nota ufficiale dell’Arciconfraternita – Con questo messaggio, d’intesa con la curia, ufficializziamo che le celebrazioni per la festa in onore della Madonna delle Galline non si svolgeranno. Siamo dispiaciuti e addolorati. Ma, in questo momento più che mai, vogliamo affidarci ancora, con devozione e fede, alla nostra Mamma Celeste, perché ci conforti e ci sostenga nella prova. Proveremo comunque, per quanto e come possibile, a fare in modo che la Madonna entri nelle nostre case attraverso i nuovi mezzi di comunicazione e le nuove tecnologie».

Ancora non si sa se i paganesi potranno festeggiare la Madonna in questo 2020, ad esempio a settembre, o dovranno aspettare il prossimo anno. Nonostante tutto però non mancano i programmi civili per festeggiare in maniera intima e privata, ma soprattutto a casa.

L’associazione culturale “Ambress’…am press”, ad esempio, realizzerà la rassegna “Istantanee dalla Festa – edizione #iorestoacasa” con concorso e mostra fotografica, proiezioni social del documentario “L’Africano” dedicato a Franco Tiano e un flash mob nella giornata di domenica 19 aprile supportato da Novea Radio del gruppo Radio Base. Tutti i paganesi dovranno abbellire i balconi con le classiche lenzuola e cantare i canti “a fronna” tipici della festa.

Come riporta sempre Il Mattino, tantissimi tosellanti abbelliranno le proprie corti come se si svolgesse regolarmente la processione domenicale. I portoni di via Matteotti e del resto del centro storico, con in prima linea il tosello storico di Casa Califano, sono pronti per vivere in maniera privata e intima il ricordo della festa.