A Paestum riaprono i sotterranei del Museo Archeologico. Ecco quando e come visitarli

Da oggi, venerdì 2 marzo, riaprono al pubblico i sotterranei del Museo Archeologico di Paestum con l’evento dei “Venerdì dei depositi”.

“I venerdì dei depositi” propongono visite guidate in italiano e in inglese ai “tesori nascosti” nei sotterranei del Museo: si tratta di un’occasione unica per accedere ai depositi, solitamente chiusi al pubblico, dove sono conservate opere mai esposte: un dietro le quinte di un grande museo archeologico con restauratori, archeologi e tecnici al lavoro.

Nei depositi si possono vedere centinaia di tombe dipinte di IV e III sec. a.C. che non sono esposte al pubblico ma che costituiscono una preziosa testimonianza della presenza dei Lucani a Paestum.

Chi è Lina Sastri Ballando con le Stelle: età, marito, vita privata e curiosità

Ha preso il via la nuova edizione di Ballando con le Stelle, lo storico programma condotto da Milly Carlucci in onda su Rai1.Nonostante la situazione...

Ogni tour, voluto dal direttore del Parco archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel e a cura dell’Ufficio catalogo e dei restauratori del museo, sarà aperto a venticinque persone per volta, con una durata di trenta minuti. L’appuntamento è alla biglietteria alle 10.00, alle 12.00 e alle 14.00 e la visita durerà circa 30 minuti.

“I venerdì dei depositi” si svolgeranno ogni venerdì, fino al 31 agosto. Il visitatore potrà scoprire un percorso fuori dall’ordinario aperto al pubblico per pochi mesi all’anno, aggiungendo solo 1 euro al costo del biglietto d’ingresso al Parco, mentre chi possiede l’abbonamento paga solo il costo aggiuntivo.

La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata al numero 0828 811023 o via mail all’indirizzo: pae.didattica@beniculturali.it Il biglietto, che prevede anche l’ingresso alle altre sale espositive e all’area archeologica è di 10 euro.

Inoltre ricordiamo che ogni quarta domenica del mese e per tutto il 2018 il Parco Archeologico di Paestum ospiterà i Laboratori del Gusto in collaborazione con Slow Food Cilento.

Ogni mese ci sarà un laboratorio diverso dedicato ad un prodotto che sarà oggetto di degustazioni speciali guidate da un esperto del settore enogastronomico e di Slow Food. Il tutto sarà accompagnato dal supporto di artigiani e produttori, cuochi e selezionatori che accompagneranno i partecipanti alla scoperta dei prodotti dell’enogastronomia di eccellenza.