Paccheri alla Sorrentina: la squisita ricetta originale di Sorrento!

Fonte foto: Donna Moderna

Una delle ricette radicate nella cultura napoletana è, senza alcun dubbio, quella dei paccheri alla sorrentina, un primo piatto tradizionale preparato con ingredienti semplici da gustare soprattutto in estate quando, l’esplosione del sapore del pomodoro fresco, raggiunge il massimo livello.

I paccheri alla sorrentina è un primo piatto semplicissimo da preparare, soprattutto richiede davvero poco tempo di realizzazione e, vi assicuro, il risultato sarà davvero spettacolare.

Cosa rende speciale questa ricetta?

Se dovessimo descrivere l’ingrediente che rende speciale questa pietanza non sapremmo proprio quale scegliere tra i pochi che la compongono perchè ognuno di loro contribuisce a donare alla ricetta quella semplice unicità, che è il tratto distintivo della cucina amalfitana e in generale campana.

Chi è Alessio Boni: età, moglie, figli, carriera, curiosità e vita privata

Alessio Boni è tra gli attori italiani più amati, inteprete di molti film e fiction di successo come la Strada di Casa. Chi è Alessio...

Saranno i paccheri, prodotti in questa terra dove, è indiscutibile, viene realizzata la migliore pasta al mondo. Sarà la mozzarella di bufala, creata in modo un unico in Campania o saranno, infine,  i pomodori freschi che solo i clima della zona riesce a rendere così dolci e saporiti.

Gli ingredienti dei paccheri alla sorrentina e la ricetta

Ingredienti

  • 500 g di paccheri
  • 400 g di pomodori molto maturi
  • 1 mozzarella di bufala grande
  • 80 g di provola dolce grattugiata
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 6 foglie di basilico fresco
  • una cipolla piccola
  • 1 spicchio di aglio
  • sale
  • pepe

Preparazione dei paccheri alla sorrentina

Iniziare la preparazione della ricetta privando il pomodoro della pelle. Essendo i pomodori molto maturi, questa operazione dovrebbe risultare facilissima. In caso contrario potrete procedere con il metodo classico usato per spellare i pomodori. Il metodo consiste nel far bollire dell’acqua in una pentola abbastanza capiente e, una volta raggiunta la temperatura di bollitura, immergere i pomodori e lasciarli cuocere per un solo minuto.

Dopo vanno scolati con cura e immersi immediatamente in una ciotola con acqua freddissima. A questo punto sarà facilissimo spellarli con l’aiuto di un coltello da cucina.

Ora procediamo a sminuzzare la polpa di pomodoro in piccoli pezzi. In una padella larga versiamo l’olio di oliva e lasciamolo riscaldare per un minuto. Una volta che sarà riscaldato, aggiungiamo la cipolla e lo spicchio di aglio dopo averli sminuzzati finemente e lasciamo dorare il tutto leggermente.

Aggiungiamo la polpa di pomodoro e le foglie di basilico dopo averle accuratamente lavate sotto l’acqua corrente.

Uniamo un pizzico di sale (non esageriamo, la mozzarella contribuire ad aggiungere questo sapore) e una grattatina di pepe nero macinato al momento e lasciamo cuocere il pomodoro a fiamma abbastanza vivace per 10/12 minuti. Successivamente spegniamo la fiamma e lasciamo il sugo a riposare, mentre procederemo con la cottura della pasta.

La preparazione della pasta

Riempiamo una pentola alta e capiente di acqua e portare ad ebollizione. Raggiunta la temperatura versare i paccheri con una manciata di sale grosso e lasciare cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione.

Scoliamoli 2 minuti prima dello scadere del tempo per lasciarli molto ad dente prima di essere ripassati in forno.

Intanto tagliamo la mozzarella a dadini e grattugiamo il provolone. Una volta che la pasta sarà cotta scolatela e unitela al succo mescolandola con cura. Aggiungere infine la mozzarella ed il provolone e amalgamare ancora.

Ora è il momento di ungere per bene una pirofila da forno e inserirci la pasta condita, livellandola perfettamente con l’aiuto di un mestolo di legno.

Ripassiamo i paccheri in forno preriscaldato a temperatura piuttosto dolce, diciamo sui 190° e lasciarli dorare per circa 12/14 minuti. Una volta che i paccheri alla sorrentina saranno pronti, lasciamoli intiepidire per qualche minuto prima di portarli a tavola.

Che mozzarella usare?

Inutile precisare che per ottenere un buon piatto di paccheri alla sorrentina la scelta della mozzarella da inserire tra i suoi ingredienti è fondamentale.  Questo prodotto caseario campano è conosciuto in tutto il mondo per l’ottima qualità del latte  con cui viene prodotta ricavato solo da bufala di razza mediterranea italiana senza aggiunta di latte bovino neanche in minima parte.

Il gusto della mozzarella di bufala campana è inconfondibile, le sensazioni che si avvertono durante la masticazione sono indescrivibili e unici, impossibile confonderla per consistenza e qualità con qualsiasi altra mozzarella di bufala prodotta in altre zone dell’Italia o del mondo.

Dove trovare la mozzarella di bufala campana

Se siete campani naturalmente non avrete nessuna difficoltà a reperire un prodotto ottimo scegliendo tra le diverse aziende produttrici della zona quindi la risposta è rivolta soprattutto a tutti quelli che, non avendo la possibilità di recarsi personalmente nella zona di produzione, desiderano preparare i paccheri con ingredienti originali.

Oramai, con l’efficiente rete dei corrieri, che consegnano il prodotto entro 12 ore dalla produzione, è possibile acquistare la vera mozzarella di bufala campana praticamente in tutta Italia distribuita nei migliori supermercati o nelle piccole botteghe di prodotti tipici molto attente alla qualità e alla freschezza del prodotto.

Non avrete nessun problema, dunque, a preparare il vostro primo piatto rispettando, per quanto possibile, la vera ricetta napoletana che pretende l’ottima qualità degli ingredienti affinchè il risultato della preparazione sia davvero superlativo.

Dove gustare i migliori paccheri alla sorrentina

Quando si pensa a questo primo piatto la mente non può che portarci ad immaginare un caratteristico ristorante sul mare, seduti ad un piccolo tavolo con davanti un piatto di paccheri alla sorrentina fumanti. La brezza del mare rende la sosta ancora più piacevole ma il vero piacere non può che arrivare al momento di assaporare questa ricetta davvero insuperabile.

Potrete preparare questa ricetta in qualsiasi parte del mondo, anche ingredienti anche originali ma per assaggiare la vera ricetta dovrete recarvi assolutamente sulla Costiera sorrentina o nella vicina Costa amalfitana. Tutto assume un sapore diverso, tutto contribuisce a rendere le materie prime della ricetta uniche e inimitabili: il sole che matura i pomodori, l’aria che li accarezza, il pascolo delle bufale, e, secondo chi ci vive, anche l’acqua con cui viene bollita la pasta.

Se siete dei veri buongustai e il vostro palato è di quelli sopraffini ecco che diventa obbligatorio recarvi a Sorrento, o nelle zone limitrofe, per assaporare un piatto di paccheri alla sorrentina che, ne siamo sicuri, rimarrà uno dei ricordi più gradevoli del vostro soggiorno in costiera.

I pacchetti alla sorrentina continuano ad essere uno dei piatti che sono davvero facili da trovare in tutti i ristoranti tradizionali dell’area. Non dovrebbero esserci problemi nel trovarli nel grosso dei ristoranti della costiera.