Ogliara si veste di petali e colori: tutto pronto per la X edizione dell’infiorata

Tutto pronto a Ogliara, borgo collinare di Salerno, per la decima edizione di “Ogliara in fiore – l’infiorata di Salerno” che si terrà sabato 22 e domenica 23 giugno.

La manifestazione, inserita dal 2015 nel circuito nazionale Infioritalia, è stata presentata questa mattina alla Sala del Gonfalone del Comune di Salerno alla presenza dell’assessore all’urbanistica Mimmo De Maio; del consigliere comunale Massimiliano Natella; di Roberta Giordano, consorzio florovivaisti campani; Don Pietro Rescigno, presidente dell’associazione “Il Campanile di Ogliara”, nonché Domenico Guarino e Angelo Costantino, associazione “Il Campanile di Ogliara”.

Nella due giorni Ogliara si vestirà di tappeti floreali dalle policromie sfavillanti e dai profumi delicati per raccontare i momenti salienti del testo biblico, dal libro della Genesi al Nuovo Testamento in occasione della Solennità del Corpus Domini.

San Luca 18 Ottobre: auguri, onomastico, in quali città si festeggia oggi

Oggi 18 ottobre, come da tradizione, si celebra San Luca. In suo onore si terranno festeggiamenti in tantissime località d’Italia.Proprio nella giornata di oggi saranno...

Non a caso “La storia della Salvezza” è il tema scelto per questa decima edizione, ideata e organizzata dall’associazione parrocchiale e di promozione sociale “Il Campanile di Ogliara”, in collaborazione con il Consorzio Florovivaisti Campani, con il contributo della Regione Campania e il patrocinio del Comune di Salerno e della Provincia di Salerno.

Nel corso della presentazione sono stati svelati i bozzetti delle composizioni floreali che saranno realizzate dai maestri infioratori di Ogliara, in collaborazione con gli infioratori di San Valentino Torio, Lioni (Av), Genazzano (Rm), Galatone (Le), Artena (Rm).

Foto by Fanpage Facebook Radio Castelluccio

Da sottolineare le dimensioni del percorso: oltre 1000 metri quadri sui quali verrà allestitito un immenso tappeto floreale articolato in vari quadri; e poi la ricerca di materiali naturali alternativi. Oltre a foglie e petali di fiori tagliuzzati (oltre 120 mila steli), saranno predilette essenze naturali colorate come sementi, trucioli e segature, con nuovi esperimenti compiuti ogni anno per ottenere risultati sempre migliori.

IL PROGRAMMA

La manifestazione avrà inizio sabato 22 giugno alle ore 20 con la benedizione dei fiori, la preghiera dell’infioratore e la posa del primo petalo. Subito dopo inizierà “La Notte dei Fiori” durante la quale i maestri infioratori lavoreranno ai tappeti floreali. Ad allietare i visitatori, spettacoli itineranti lungo il percorso dell’infiorata, musica popolare e gastronomia d’eccellenza della tradizione salernitana. A seguire, nella piazza centrale, lo spettacolo del fuoco.

Alle ore 22.30 le istituzioni premieranno le delegazioni dei maestri infioratori partecipanti presso Casa Infiorata, l’area ospitalità e sala stampa della manifestazione.

I lavori continueranno tutta la notte fino alla mattina di domenica 23 giugno. Dalle ore 10 alle 12 si terrà lo spettacolo per i più piccini “La bolla per le storie” a cura di “SaremoAlberi”. Le Sante Messe avranno inizio alle ore 9 e alle ore 11.

Alle ore 18.30 si terrà la Santa Messa solenne e, a seguire, la tradizionale processione del Corpus Domini con il passaggio del Ss. Sacramento sui tappeti di fiori. La manifestazione si concluderà con lo spettacolo musicale del premiato concerto musicale “Falcicchio” –
Città di Gioia del Colle e il taglio della torta donata dalla pasticceria “Caldarelli” di Nola in occasione del decimo anniversario dell’infiorata salernitana.