Al via il bando di progettazione per l’ospedale di Salerno. Ecco come sarà il nuovo “Ruggi”

E’ stata pubblicata nella giornata di ieri la gara di progettazione per la realizzazione del nuovo ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.

Il bando per la progettazione del nuovo complesso ospedaliero, che avrà le caratteristiche di un policlinico universitario, è stato pubblicato dalla Regione Campania attraverso So.Re.Sa. Spa in qualità di stazione appaltante ausiliare.

Il nuovo ospedale prenderà il posto dell’attuale “Ruggi” e offrirà anche servizi di un Dea di secondo livello con una potenzialità di circa 716 posti letto. Come si legge nei documenti allegati al bando, la nuova struttura dovrà avere come destinazione “sanità, istruzione e ricerca”.

Le Vibrazioni Festival di Sanremo: band, curiosità e canzone

Inizia questa sera su Rai1 il 70esimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo condotto da Amadeus con tantissimi ospiti.Tra i 24 artisti in gara,...

La nuova struttura vuole essere all’avanguardia per le soluzioni tecnologiche adottate, per a qualità e la facilità di risposta alle future evoluzioni della medicina e delle tecnologie biomediche, senza perdere di vista confort, efficienza e umanizzazione. Si punta quindi alla realizzazione di un ospedale 4.0 in cui ricerca e cura vivono perfettamente in simbiosi.

Inoltre nel bando si legge che i progettisti dovranno rendere la struttura riconoscibile e separare i flussi d’accesso al comprensorio mentre il layout dovrà garantire la chiarezza e la facile individuazione dei percorsi dedicati al personale sanitario, universitario e ai cittadini.

La nuova struttura dovrà avere un’area medica, un’area materno – infantile, l’area ostetrica; quella ginecologica; l’area pediatrica; di salute mentale; di terapia intensiva e semi intensiva; post acuzie oltre che prestazioni ambulatoriali e in day hospital, l’area chirurgica, di emergenza e accettazione. Poi ci dovranno essere i laboratori e nuovi spazi per la didattica, la diagnostica e i servizi generali.

Per quanto riguarda la parte più strettamente universitaria, il nuovo plesso dovrà ospitare un centro congressi mentre le aule dovranno essere almeno 10 con capacità ricettiva dai 50 ai 150 studenti e dotate anche di tendaggi motorizzati e manuali e completate con arredi e apparecchiature audio e video per la didattica anche in remoto.

La gara avviata è una procedura aperta secondo quanto previsto dall’articolo 60 del nuovo Codice degli appalti con un valore intorno ai 18 milioni di euro, e potranno parteciparvi professionisti del settore, da soli o in associazione temporanea, che rientrino nei requisiti previsti dalla normativa vigente.

«Il nuovo ospedale di Salerno è un’opera decisiva considerando che l’attuale struttura per i propri limiti è destinata alla chiusura – ha dichiarato Vincenzo De Luca -. Trovare complessivamente risorse per 400 milioni di euro per questa realizzazione è stato davvero un miracolo. Seguiremo con attenzione tutti i passaggi amministrativi fino alla realizzazione dell’opera, che diventa parte essenziale della rete ospedaliera regionale insieme all’Ospedale del Mare e al Policlinico di Caserta».

Le offerte dovranno essere presentate entro le ore 12.00 di mercoledì 21 novembre 2018. L’intervento è previsto nel Patto per la Campania ed è finanziato con il Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014/2020 e il Programma operativo complementare Regione Campania 2014/2020, sottoscritto tra il Ministero per la Coesione territoriale e la presidenza della Regione Campania.