Non mi lasciare è tratto da una storia vera? La vicenda che ha ispirato la fiction

Non mi lasciare è la nuova attesissima fiction di Rai1. Andiamo a scoprire da quale storia è tratta la nuova serie tv.

Cast d’eccezione per la nuova fiction targata Rai che vede come protagonisti Vittoria PucciniAlessandro Roja.

Non mi lasciare: trama

Elena Zonin è un vice questore della Polizia, specializzata in crimini informatici, che vive e lavora a Roma e da anni indaga su una rete di pedofili responsabile del rapimento e del traffico, sul dark web, di minori

. Quando dalle acque della Laguna di Venezia affiora il corpo senza vita di Gilberto, un adolescente apparentemente sucida, il vice questore Zonin lo collega immediatamente al “suo” caso, e parte per Venezia, da dove si era allontanata vent’anni prima.

Qui ritroverà il vice questore aggiunto Daniele Vianello e la moglie Giulia, un tempo la sua migliore amica. Le indagini porteranno alla scoperta di un caso complesso e articolato, e i tre dovranno fare i conti, oltre che con il loro passato, con nemici potenti e insospettabili, in una missione che metterà a repentaglio la loro stessa vita.

Leggi anche: Non mi lasciare è ispirato a una storia vera? Ecco la verità

Non mi lasciare tratto da una storia vera?

Seppur la storia narrata in Non mi lasciare non si tratta da una storia realmente accaduta, fa riferimenti a fatti che accadono realmente.

La cronaca nera del nostro paese, e ovviamente non solo, raccontano spesse di vicende che ricordano da vicino quello che accade nella nuova fiction di Rai1.

Leggi anche: Non mi lasciare dove è stato girato? Location e luoghi del film

La scelta di Venezia è ambiziosa, non tanto e non solo per la bellezza della location e le conseguenti difficoltà di produzione.

Quanto per il desiderio di fare di questa fiction un prodotto internazionale. Ecco perchè è ambientata in una località simbolo del nostro Paese.