Nocera Inferiore: infermiera cade in ospedale e schiaccia un bimbo di due mesi

Una caduta accidentale che si sarebbe potuta trasformare in tragedia. Il fattaccio è accaduto all’ospedale di Nocera Inferiore dove un’infermiera che portava in braccio un bambino di soli due mesi sarebbe caduta, schiacciando il piccolo.

Il bambino, nato a Milano nello scorso luglio, era stato trasportato all’ospedale per una crisi respiratoria. Il medico di turno dopo aver visitato il piccolo ha allertato i sanitari di pediatria avvisandoli che da lì a pochi minuti sarebbe stato portato in reparto un neonato con difficoltà respiratorie.

L’infermiera, che ha preso in custodia il bambino ha percorso il corridoio che conduce al reparto, purtroppo sarebbe accidentalmente inciampata cadendo a terra e trascinando con se il malcapitato neonato.

Chi è Pino Insegno: età, moglie, carriera, vita privata, figli e lavoro

Pino Insegno è uno degli attori e comici più apprezzati e conosciuti del panorama televisivo italiano.Grazie alla sua simpatia ha conquistato l'ammirazione di migliaia...

Le urla dei genitori, che seguivano l’infermiera, hanno richiamato l’attenzione degli altri sanitari che hanno immediatamente trasportato il bambino in pronto soccorso, con un ematoma nella regione occipitale della testa.

Lo sfortunato neonato è stato quindi ricoverato per trauma cranico con prognosi riservata all’ospedale di Nocera Inferiore. I medici hanno constatato che non ha mai perso conoscenza e lo hanno tenuto sotto osservazione tutta la notte e nella mattinata di ieri hanno deciso di trasferirlo all’ospedale pediatrico Santobono a Napoli.

Stando a quanto riportato dal quotidiano “Il Mattino” le condizioni del bambino sarebbero stazionarie e non sarebbe in pericolo di vita. Sarà sottoposto nelle prossime ore ad ulteriori esami strumentali per avere un quadro più completo e chiaro della situazione.

La vicenda ha comprensibilmente creato una grande scia di polemiche sulle modalità di spostamento dei piccoli e su quanto accaduto. L’infermiera ha fatto sapere di essere estremamente dispiaciuta per quel che è successo. La speranza è che il piccolo possa presto essere dimesso per riabbracciare i propri genitori e tornare a casa.