No ad orari ridotti di negozi di alimentari: la nota della Regione Campania

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha chiesto ai Comuni del territorio, in una missiva inviata nella giornata di ieri, ad evitare le limitazioni degli orari degli esercizi commerciali.

“Tenuto conto delle disposizioni introdotte dall’ Ordinanza del Ministro della Salute e del Ministro dell’Interno 22 marzo 2020 e dal DPCM 22 marzo 2020 – si legge nella nota- si invitano  i Comuni della regione a non introdurre limitazioni agli orari di apertura degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio di alimenti e di altri beni di prima necessità all’interno dei territori di competenza e, ove introdotti, a revocare vincoli o limiti agli orari, al fine di garantire ai cittadini di accedere con continuità ai detti servizi essenziali e di evitare assembramenti e file nei pressi e all’interno degli esercizi medesimi”.

Il tutto è ovviamente dettato dal fatto che dal 22 marzo sera è vietato per ogni cittadino muoversi dal proprio paese di residenza, salvo che per motivi di lavoro, di salute o di somma urgenza.

Oroscopo Paolo Fox domani Martedì 7 Aprile: previsioni segno per segno

Siamo ormai entrati nel mese di Aprile e anche per questo mese non ci resta che scoprire cosa ci riserveranno gli astri leggendo l’Oroscopo Paolo...

Per questo motivo i cittadini non possono più spostarsi in un paese vicino per fare la spesa, e quindi acquistare generi alimentari di prima necessità, ma restare nel proprio comune di domicilio o residenza.

L’invito del Presidente De Luca è proprio quello di evitare che si formino delle lunghe file davanti i negozi di generi alimentari nel caso che questi abbiano introdotto degli orari ridotti nel loro esercizio commerciale.

Di seguito l’atto di indirizzo ai comuni del territorio:

atto-di-indirizzo-ai-comuni-del-territorio-regionale