Nero a metà, la verità sulla scomparsa di Clara: cos’è successo

Eccoci qua con la seconda puntata della fiction con Claudio Amendola, Nero a metà 3. In questo nuovo appuntamento vedremo Carlo e Alba intenti a cercare Clara, ex moglie dell’uomo e madre della ragazza. La donna era andata via di casa tempo addietro per poi ripresentarsi nella vita di entrambi. Ora però ha nuovamente fatto perdere le sue tracce e se Carlo è convinto che sia recidiva, la figlia crede che le sia successo qualcosa. Cosa le sarà davvero accaduto? Scopriamolo insieme.

Dove eravamo rimasti con Nero a metà 3?

Alba e Carlo, dopo aver rivisto Clara far rientro a casa, ricevono una notizia inattesa. La donna, ex moglie di Guerrieri e mamma della ragazza, è scomparsa e non si sa nulla di lei. Inizialmente, il commissario è convinto che se ne sia andata di nuovo, ma di tutt’altra idea è la figlia. Lo convince infatti ad indagare e non appena iniziano le ricerche, appare tutto molto confuso e sospetto.

Guerrieri quindi decide di aprire un’indagine ufficiale e scopre che il giorno della scomparsa è coincidente con l’inizio degli arresti domiciliati di Clara. Padre e figlia cominciano a confrontarsi seriamente mettendo da parte i litigi e scoprono che l’ex moglie è stata vista da diverse persone prima di scomparire nel nulla.

Nello specifico è stata vista in compagnia di un uomo dell’identità sconosciuta a bordo dell’auto di quest’ultimo. Questo fatto porterà nuovamente Carlo a scontrarsi con Alba, convinto che si tratti di un altro allontanamento volontario. La figlia invece, crede che sia stata rapita. Iniziano così violente discussioni.

Cosa si scopre sulla scomparsa di Clara?

Questo secondo appuntamento si apre con le indagini sulla scomparsa di Clara, ma non avendo trovato nulla di concreto, le ipotesi viaggiano su molte direzioni. Ma qualcosa accade che sembra dare un po’ di luce al caso. Il corpo di una ballerina viene trovato privo di vita e dopo le indagini iniziali, si scopre che quest’ultima ha avuto dei contatti con Clara.

Carlo e Malik iniziano quindi a seguire una pista che li porterà dritti ad un locale chiamato Nite Owl. Questo è gestito da Alfio Pugliati ed è risaputo che la struttura viene utilizzata come centro di smistamento della droga locale. Cantabella è convinto che sia la pista giusta e senza attendere l’autorizzazione da parte del suo superiore, si infiltra nel locale convinto di poter essere d’aiuto.

Leggi anche: Nero a metà 3: Malik lascerà Monica per tornare con Alba? Cosa accadrà

Il ritrovamento del sangue di Clara

Un altro caso si è presentato in commissariato, ovvero il ritrovamento di un prete morto con accanto un proiettile. Nonostante le indagini sono concentrate su questo caso, non si perde mai di vista la questione Clara. Gli uomini di Guerrieri continuano a seguire delle piste, seppur lievi, per scoprire cosa è accaduto alla donna e finalmente riescono a scoprire qualcosa di concreto.

Leggi anche: Nero a metà: perché Clara aveva dei contatti con la ballerina trovata morta?

Le indagini portano ad un vecchio e abbandonato casolare in cui vi sono delle tracce di sangue importanti. Credono che si tratti del sangue della madre di Alba, ma prima di affermarlo con certezza bisogna fare degli accertamenti. In ogni caso, siamo convinti che la vicenda di Clara occuperà gran parte di questa stagione. Attendiamo questa sera per scoprirne di più.