Post Feste di Natale: ricette facili per riutilizzare panettone e pandoro

Foto by Loredana Trimboli via Facebook

Le feste di Natale sono quasi  finite e nella vostra dispensa trovate pezzi di panettone e pandoro che non sapete come utilizzare ma che non volete buttare?

Quelle che trovate di seguito sono alcune ricette facili che vi vogliamo suggerire per riutilizzare panettoni e pandori avanzati dalla feste e trasformarli in dolci buonissimi.

I tartufi di pandoro sono una ricetta velocissima, ideale per riciclare il pandoro e la frutta secca avanzata dalle feste; per farli vi serviranno:

Offerte Lavoro: Hotel Amalfi ricerca diverse figure tra cui portiere di notte

L'Hotel Amalfi, struttura ricettiva ubicata nel centro storico dell'antica repubblica marinara, ricerca nuovo personale da inserire in diversi ruoli. In particolare la direzione dell'hotel seleziona...

200gr di pandoro
1 tazzina di panna (fresca o da cucina)
1 tappino di cointreau (o altro liquore a scelta)
100gr di cioccolato fondente
50gr di burro
una manciata di frutta secca sminuzzata a piacere

Preparazione

Sminuzzate il dolce di Natale aiutandovi con un tritatutto, fino ad ottenere un composto a briciole. Versate in una terrina e impastate con la panna e il liquore. Pressate con le mani fino ad ottenere una palla liscia e compatta.

Lasciate in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.

A piacere è possibile sostituire il Cointreau con rum, crema al whisky o brandy.

Passato il tempo, formate delle piccole palline con l’impasto di pandoro ormai raffreddato e mettetele su una teglia rivestita con della carta da forno.

Sminuzzate il cioccolato con le mani o con un coltello e trasferitelo in una ciotola.

Fatelo sciogliere a bagnomaria per 5 minuti con il burro. Mescolate aiutandovi con una spatola.

Una volta ottenuta la ganache di cioccolato, intingeteci i tartufini dentro per metà.

Decorate la superficie dei tartufi di pandoro con frutta secca sminuzzata a piacere quando ancora la ganache non si sarà solidificata.

Lasciate riposare altri 30 minuti al fresco in modo che la cioccolata si possa solidificare.

Pan perdu di panettone

Sbattete 100 ml di latte con un uovo: immergetevi il panettone o il pandoro tagliato a grossi cubi. In una padella fate rosolare 50 gr di burro in una padella e fate rosolare bene le fette di panettone.

Servitele calde e cosparse di zucchero a velo e accompagnate da frutta fresca.

Affogato di panettone

Mettete sul fondo di una tazza una fetta di panettone o pandoro, una pallina di gelato e poi versate il caffè americano tiepido o della cioccolata calda.

Se il pandoro da riciclare è ancora intero, un modo carino e molto semplice per servirlo è quello di preparare un golosissimo pandoro farcito.

Una volta tagliato il pandoro a fette in senso orizzontale, per la farcitura potete spaziare come preferite, scegliendo liberamente in base al vostro gusto tra creme più o meno delicate, nutella, o anche della semplicissima panna montata, abbinandoci frutta (fresca, secca o candita) cruda o cotta, o cioccolato (fondente, bianco, al latte o addirittura Kinder) in gocce, pezzi o scaglie.

Potete scegliere se farcire tutti gli strati, per poi tagliare lunghe fette individuali, o uno strato sì e uno no, per creare dei tramezzini di pandoro, e decidere liberamente se posizionare le fette in maniera ordinata o piuttosto sfalsate.

Corona di pandoro

Con questo dessert trasformerete gli avanzi di un pandoro in un dolce buono e bello da presentare.

Ingredienti

Un pandoro intero, 300 g di panna da montare, 3 uova, 30 g di zucchero a velo, 200 g di cioccolato fondente.

Per la glassa: 150 g di cioccolato fondente, due noci di burro.

Procedimento

La prima cosa da fare è tagliare il pandoro. Fate dei “dischi” alti circa tre dita. Lasciate la base intera mentre le altre fette tagliatele a metà.

Utilizzate uno stampo con cerniera e sistemate le fette tagliate sulla circonferenza dello stampo, con la parte delle punte rivolte verso l’alto. All’interno mettete la base del dolce intera.

Schiacciate un pochino con le mani per compattarla.

Nel caso ci fosse qualche buchetto prendete qualche pezzetto di pandoro (sicuramente sarà avanzato) e riempitelo.

Bagnate con un po’ di caffè.

Procedete ora con la preparazione del semifreddo al cioccolato.

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, oppure nel forno al microonde, a 750 watt, coprendolo con un coperchio adatto.

Quando sarà sciolto, aggiungete i tuorli, mischiate, e per finire versate lo zucchero a velo, amalgamando gli ingredienti. Spegnete e, mentre il composto si riposa, montate gli albumi a neve fermissima.

Incorporate gli albumi al composto di cioccolato, mescolando dal basso verso l’alto. In ultimo versate la panna e amalgamate tutto fino ad ottenere un composto simile alla mousse.

Versate questa crema sul dolce distribuitela uniformemente.

Mettete il semifreddo in freezer e nel frattempo preparate la glassa facendo fondere il cioccolato e aggiungendo due noci di burro.

Amalgamate tutto e poi versatelo sopra al semifreddo. Distribuite in maniera omogenea e decorate con nocciole o con scaglie di cioccolato bianco.

In alternativa, utilizzate la parte restante del pandoro sbriciolandolo sopra alla glassa.

Mettete in freezer per almeno due ore e tiratelo fuori una mezzora prima di servire.

Posatelo su piatto più grande ed aprite la cerniera dello stampo.

Buon divertimento!