Nascondeva cocaina nelle parti intime: Carabinieri arrestano donna di Minori

Una donna di Minori è stata arrestata ieri dai Carabinieri della Compagnia di Amalfi per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L’arresto è avvenuto a seguito di un servizio perlustrativo di prevenzione dei reati lungo le principali arterie della Divina. Le manette alla donna sono scattate a seguito di un normale controllo alla circolazione stradale lungo la SS163: dal momento in cui è stata fermata, la donna è apparsa da subito nervosa ed elusiva nelle varie fasi di accertamento e per questa ragione i militari della Stazione di Maiori hanno voluto approfondire le verifiche.

La giovane donna, già nota alle forze dell’ordine, è stata condotta in caserma e con le cautele del caso, sottoposta ad una perquisizione, a cura di preposto personale femminile dell’Arma dei Carabinieri, all’esito della quale, opportunatamente occultata nelle parti intime, è stata rinvenuta una pietra di cocaina, ancora da tagliare e suddividere in dosi, del peso complessivo di circa 10 gr e che avrebbe fruttato, una volta immessa sul mercato, almeno 4 mila euro di guadagno.

Elezioni Comunali 2020: l’affluenza alle urne in Costiera e in provincia di Salerno alla...

Giorno di votazioni per l'elezione del Consiglio Comunale di tantissimi paesi e città d'Italia e per il rinnovo della Giunta Regionale e per il...

Le attività sono poi state estese anche all’abitazione, all’interno della quale è stato scovato un bilancino di precisione per suddividere le dosi, ancora sporco di polvere bianca. A nulla sono valse le giustificazioni della fermata, per lei è scattato l’arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Su disposizione del magistrato l’arrestata è stata condotta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo che si svolgerà nella mattinata di oggi.