Napoli: uomo cade nel cratere del Vesuvio. Salvo per miracolo

Tragedia sfiorata a Napoli sul Vesuvio dove un uomo di 35 anni si è arrampicato fin su il cratere del vulcano per poi lanciarsi nel vuoto.

Come riporta Il Mattino, l’uomo soffrirebbe di problemi psicologici ed è precipitato nel cratere dopo una folle arrampicata. L’uomo, originario di un comune del napoletano, è stato soccorso dagli alpini ed è vivo per miracolo dal momento che, dopo essere sopravvisuto alla caduta, ha rischiato di perdere la vita per caduta massi.

L’uomo, dopo mesi che vagava per i sentieri intorno il vulcano, è stato sorpreso dalle guide vulcanologiche ferito all’interno del cratere. Sul posto i carabinieri della tenenza di Ercolano e due elicotteri del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania-Cnsas.

Anticipazioni Il Segreto di martedì 25 giugno: chi segue Julieta?

Esperanza e Beltran sono stati coinvolti in un incidente d’auto e tutti iniziano le loro ricerche. Purtroppo l’autista e la bambinaia vengono trovati morti.Cosa...

Immediatamente, infatti, è partita una squadra di terra del CNSAS, mentre l’elisoccorso del118 si è alzato in volo insieme all’elicottero del 6° reparto volo della Polizia di Stato. Il ferito è stato raggiunto dai sanitari del CNSAS che hanno provveduito a stabilizzarlo prima di procedere al recupero fino alla sommità del cratere stesso.

Sul posto anche gli operatori del 118 che hanno portato il 35enne in ospedale. Il Gran Cono è rimasto chiuso ai turisti per tre ore.