Napoli, troppo smog: domani stop alle auto dalle 15 alle 20

Giornata nera domani per gli automobilisti napoletani che dovranno rinunciare alla propria automobile dalle 15.00 alle 20.00.

In città infatti vigerà il divieto di circolazione, decisione adottata dal sindaco Luigi de Magistris a causa del superamento del limite del Pm10.

L’ordinanza è stata presa «considerato che i bollettini quotidiani emessi dall’Arpa Campania della Rete Regionale di Monitoraggio della Qualità dell’Aria indicano l’avvenuto superamento del limite fissato di 50 æg/m3 per le pm10, in almeno due centraline, nei giorni 9 e 10 giugno; e che il bollettino Meteoambientale qualità dell’aria emesso l’ 11 giugno dall’Unità Operativa Complessa Monitoraggio e Cemec del Centro Meteorologico e Climatologico dell’ARPA Campania indica una persistenza delle condizioni favorevoli all’accumulo delle pm10».

A Maiori: la “Fagiolata” di S. Maria delle Grazie” tra musica, gastronomia e divertimento

Torna questa sera, 22 agosto, e domani sera, 23 agosto, l’appuntamento con la tradizionale “Fagiolata” che si svolgerà a S. Maria della Grazie, frazione...

Il divieto di circolazione vigerà sull’intero territorio cittadino fatta eccezione della rete autostradale cittadina nei tratti ricadenti nel territorio del Comune di Napoli; raccordo A1 Napoli-Roma; raccordo A3 Napoli-Salerno; strada regionale ex SS 162; raccordo viale Fulco di Calabria.

Nonostante il divieto di circolazione sulle strade cittadine, potranno invece circolare gli autoveicoli che trasportano diversamente abili con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta; i veicoli elettrici ad emissione nulla; i ciclomotori e motoveicoli a 4 tempi; i ciclomotori e i motoveicoli a 2 tempi; gli autoveicoli alimentati a GPL o a metano;
gli autoveicoli Euro 4; gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) escluso euro 0 ed euro 1.

Ovviamente il divieto non riguarda i veicoli delle Forze dell’Ordine, del servizio autonomo Polizia locale del Comune di Napoli, della Protezione Civile, militari, i veicoli di servizio dell’amministrazione della Giustizia riconoscibili da apposito permesso rilasciato dalle Procure o dai Tribunali, e quelli con a bordo Ministri di culto che debbano officiare riti religiosi; i veicoli intestati ad Enti pubblici; gli autoveicoli, i motoveicoli ed i ciclomotori con a bordo un medico in visita domiciliare per chiamate d’urgenza; gli autoveicoli che trasportano soggetti portatori di malattie gravi gli autoveicoli, i motoveicoli ed i ciclomotori che trasportano gas terapeutici o medicinali.

Ancora potranno circolare gli autoveicoli ed i bus delle aziende di trasporto pubblico, i taxi ed i bus turistici; gli autoveicoli a noleggio purché di portata inferiore a 3,5 tonnellate e autoveicoli delle autoscuole per le esercitazioni e gli esami di guida muniti di apposita scritta “scuola guida”; i veicoli intestati e con a bordo cittadini residenti in Regioni diverse dalla Campania; gli autoveicoli, purché di portata inferiore a 3,5 tonnellate adibiti al trasporto di medicinali e/o trasporto di materiale sanitario di uso urgente e indifferibile adeguatamente certificato, nonché al trasporto di valori; i veicoli dei Consoli di carriera che recano la targa speciale “CC” e gli autoveicoli dei Consoli onorari che riportano a fianco della targa il contrassegno consolare numerato di forma circolare, recante lo stemma della Repubblica e la sigla CC di colore rosso; i veicoli dei partecipanti a cerimonie religiose o civili.