Napoli si rifà il look: per la città 100 milioni di euro di finanziamenti

La città di Napoli ha ottenuto 100 milioni di euro nell’ambito del Piano strategico della Città metropolitana.

La somma andrà ad aggiungersi ai 90 milioni per il Centro Unesco ottenuti dal Cipe pochi giorni fa. Si tratta di una vera e propria pioggia di finanziamenti che andranno a strade, parchi, impianti sportivi, ambiente, monumenti, trasporto pubblico e diritto all’abitare.

Le risorse arriveranno nelle casse comunali già il mese prossimo, subito dopo l’approvazione del rendiconto della Città metropolitana. Come riporta Il Corriere del Mezzogiorono, la cifra più cospicua, pari a circa 60 milioni, è destinata al rifacimento delle strade sia centrali che di zone periferiche. A seguire, circa 14 milioni sono destinati per i parchi cittadini: due milioni sono stati accantonati per la Villa comunale ma nel piano c’è particolare attenzione ai parchi delle periferie, tra cui il parco Massimo Troisi a Ponticelli, quello intitolato a Ciro Esposito a Scampia e il Parco della Marinella.

Ascolti tv ieri 18 Maggio: ecco i dati auditel di Amici e dell’Eurovision Song...

Ottimi risultati ha fatto segnare in fatto di ascolti tv per il programma andata in onda su Rai 1 tra “Eurovision Song Contest 2019” che ha ottenuto il 19,7% di share.Su Rai...

Sul fronte ambientale, attraverso l’impiego di circa 5 milioni, si punta a realizzare un nuovo centro di raccolta per la V e la IX Municipalità; ad incrementare le isole ecologiche; ad acquistare bici a pedalata assistita per raccogliere i rifiuti nel centro cittadino.

Altri interventi sono previsti agli Auditorium di Scampia e di Piscinola, ma anche per la realizzazione del Museo di Totò e del mercato dei colori a piazza Garibaldi. Lavori di manutenzione sono invece in programma per il costone del Monte Echia, per il restauro dei torrioni di Castel dell’Ovo e dei Ponti Rossi. Altri interventi riguarderanno alcuni impianti sportivi, già oggetto di interventi per le imminenti Universiadi, come la piscina Scandone e le aree esterne del PalaVesuvio. Si procederà inoltre all’acquisto di moduli abitativi temporanei e sarà riqualificata la caserma dei vigili del fuoco. Infine, 3 milioni sono destinati al trasporto pubblico su ferro per interventi di ammodernamento delle linee 1 e 6 della metropolitana e delle 4 funicolari.