Perde gli occhiali e sbaglia sentiero: turista recuperato dai soccorritori del CNSAS

Ha perso gli occhiali da vista e, non riuscendo più a vedere bene, ha perso l’orientamento mentre si trovava in escursione sul Monte Faito.

E’ quanto accaduto ad un turista danese di 48 anni che, resosi conto di essere in difficoltà, non ha esitato a contattare i soccorsi ieri sera.

A trarre in salvo l’uomo è stato il Soccorso Alpino e Speleologico della Campania che era stato allertato nella serata di ieri per un disperso in zona Faito. L’uomo aveva perso gli occhiali da vista e, non riuscendo a vedere bene, si è trovato in difficoltà ed ha sbagliato sentiero.

Fortunatamente l’uomo è rimasto illeso ma non riusciva più a trovare la strada e, per questo motivo ha allertato i soccorsi, inviando anche la posizione in cui si trovava. Le squadre tecniche e sanitarie del CNSAS si sono quindi dirette verso il Monte Faito.

In particolare, i tecnici si sono diretti verso il sentiero 350. L’uomo è stato raggiunto dal Soccorso Alpino e Speleologico della Campania grazie ad una calata in corda lungo un canalone al di sotto della chiesa di San Michele.

Assistito dai sanitari e dai tecnici l’uomo è stato riportato in un luogo sicuro e poi riaccompagnato in albergo a Castellammare. Alle operazioni hanno partecipato anche i Volontari del Faito.