Minori, svista sulla vincita al Gratta e Vinci: trionfa l’onestá del tabaccaio

Dopo il caso di cronaca che ha riguardato un tabaccaio del Napoletano che era fuggito con un biglietto vincente del gratta e vinci, dalla Costiera Amalfitana arriva tutta un’altra storia fatta di onestà.

Protagonista della vicenda è sempre un tabaccaio che ha condiviso il suo racconto sui social network. Stiamo parlando di Angelo Sammarco, proprietario dell’omonima tabaccheria di Minori.

Come racconta Angelo, un signore si è recato presso la tabaccheria per comprare un gratta e vinci della serie Miliardario. Dopo averlo grattato al di fuori del tabacchi l’uomo ha esclamato di aver vinto 500 euro.

A quel punto Angelo passa il gratta e vinci sotto l’apposito lettore per verificarne la vincita e si accorge che invece delle 500 euro esce la schermata con la prenotazione bancaria.

Il fortunato cliente non aveva vinto infatti 500 euro ma ben 1.000 euro e non si era accorto affatto del secondo numero vincente. I numeri corrispondenti alla vincita erano infatti due e non uno, ed entrambi da 500 euro.

Ovviamente il signore ha ringraziato Angelo per l’onestà: il tabaccaio avrebbe potuto infatti dargli la cifra richiesta, ovvero i 500 euro e tenere il restante.

“Come vedete non solo gli ho detto che aveva preso di più ma non sono nemmeno scappato. Oggi mi faceva male a coscia!!!”- scrive Angelo sui social, chiaro riferimento all’episodio accaduto qualche settimana fa a Napoli.