Minori: è di nuovo fruibile il campanile dell’Annunziata. Grazie al lavoro di 30 volontari

È lì come una sentinella che sorveglia l’abitato di Minori, orfano di quella attigua cappella abbattuta nel 1950. E’ il campanile dell’Annunziata, che svetta imperioso in tutta la sua bellezza estetica e architettonica. Un monumento, candidato qualche anno fa anche al fondo stanziato dal governo e destinato alle Bellezze da Tutelare.

Risalente al XII secolo, da ieri il campanile dell’Annunziata, un’opera architettonica unica nel suo genere, è nuovamente fruibile grazie al lavoro di oltre trenta volontari.

Jennifer Lopez, sortita notturna tra Amalfi e Ravello. Ieri pranzo a Lo Scoglio di...

Non potevano mancare Amalfi e Ravello nel tour lungo la costiera di Jennifer Lopez, la bella cantante e attrice di origini sudamericane in vacanza...

Ci sono voluti 24 scout di Termini Imerese e nove volontari di Make it Blue (di Acarbio Costiera Amalfitana e Campi di Volontariato Internazionale YAP Italia) per far diventare, dopo quattro ore di lavoro, di nuovo visitabile il bel Campanile dell’Annunziata che svetta con le sue bifore e decorazioni sopravvissute al tempo.

Un luogo simbolo per la Costiera amalfitana che purtroppo non era più possibile ammirare da vicino perché invaso da rovi, sterpaglie, ailanto ovunque.

Muniti di falci, maceti, rastrelli, seghetti, scope, sono state ripulite le scale di accesso, e tutta l’area adiacente, e perfino l’interno dove si trova l’ossario. Presenti anche il consigliere comunale Carmine Troiano e il presidente della Pro Loco Minori, Giuseppe Apicella, i volontari hanno riempito più di 20 sacchi di materiale vegetale e un paio con rifiuti di ogni genere.

«Il tempo dedicato a questo luogo, che è apparso a tutti abbandonato, ma di una bellezza incredibile con il panorama che si apre dinanzi agli occhi e spazia tra terrazzamenti e mare, é stato ripagato dal rivederlo e saperlo di nuovo visitabile da tutti – ha detto il sindaco Andrea Reale – E quando volgeremo gli occhi su in alto, verso quel Campanile, noi tutti saremo ancora più felici del nostro tempo e impegno speso così».