Minori, galleria fuori dal prossimo consiglio comunale: Mormile critico

Il tema del tunnel Maiori-Minori resta fuori dall’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale di Minori.

E’ quanto emerge dalla recente convocazione dell’assise cittadino, pubblicata sull’albo pretorio della città del gusto.

Il dibattito sul tunnel si era nuovamente acceso, dopo un lungo periodo di stasi, in seguito alla pubblicazione, avvenuta nello scorso ottobre, della gara d’appalto per la costruzione del breve traforo sulla Gazzetta Ufficiale.

Forte era stato il dibattito nelle scorse settimane tra sostenitori e detrattori dell’opera, che hanno anche compiuto una raccolta firme per avviare una consultazione referendaria e mostrare la loro contrarietà alla costruzione del tunnel.

Questa è stata sostenuta, invece, con forza dall’amministrazione comunale di Minori, guidata da Andrea Reale e, seppur in misura meno marcata, anche dalla giunta comunale di Maiori, coinvolta in modo meno invasivo dal progetto.

Particolarmente critico nei confronti della scelta di non includere il possibile referendum sulla galleria nel dibattito dell’assise cittadina il consigliere di opposizione Fulvio Mormile.

Il giorno 24 di ottobre scrivevo contestualmente al sindaco al prefetto ed al ministero degli interni, il giorno successivo la prefettura dava seguito alla richiesta e dopo una settimana anche il Ministero – ha commentato Mormile, ricordando le sue azioni per favorire la consultazione referendaria per la quale non è ancora stato approntato un regolamento da parte del Comune di Minori – Il sindaco in dispregio a tutte le norme, con la connivenza del segretario mortifica ancora il confronto democratico, imponendo di fatto una scelta che stravolgerà la nostra città, continuando a mortificare la volontà collettiva che vuole esprimersi su un’ opera ritenuta dai più inutile e dannosa, arrivando addirittura a non inserire l’ argomento all’ordine del giorno del prossimo consiglio. Questa la triste realtà“.